LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Uffizi diffusi, Schmidt rilancia. Vuole coinvolgere undici comuni
Viola Centi
Corriere Fiorentino - 9/1/2021

Uffizi sempre più diffusi. Oltre alla villa medicea dell’Ambrogiana, ex sede dell’Ospedale psichiatrico giudiziario di Montelupo, che dovrebbe ospitare un sostanzioso numero di opere custodite nei magazzini degli Uffizi e non solo, il progetto del direttore Eike Schmidt prevederebbe anche di abbracciare il territorio dell’Empolese-valdelsa. Durante una riunione streaming del 5 gennaio infatti, Schmidt ha illustrato agli 11 sindaci dell’Unione dei comuni dell’empolese-valdelsa la propria visione degli Uffizi diffusi, ovvero una Toscana in cui l’immenso patrimonio culturale fino a oggi non esposto, tornerà finalmente alla luce. Gli 11 comuni entrano quindi nella rivoluzionaria idea di Schmidt, che oltre alla villa dell’Ambrogiana a Montelupo, prevede già la Villa di Careggi a Firenze, Anghiari e Pescia come principali punti di riferimento. Il direttore degli Uffizi ha esposto l’idea di prestiti di opere da collocare nei centri espositivi del territorio, una selezione di pezzi congruenti con il contesto in cui saranno ospitati. Il presidente dell’Unione dei Comuni, Alessio Falorni, ha espresso entusiasmo per il progetto, parlando di «una priorità d’area» da sostenere nei prossimi anni: «Si tratta di un’idea che ha una visione di lungo periodo e che mira a sfruttare il patrimonio culturale per valorizzare non solo Firenze, ma l’intero sistema regionale» ha detto Falorni. «Il progetto di Schmidt ha il merito di essere visionario e di voler dare nuova luce a opere al momento non esposte e ai territori che le ospiteranno — ha detto il sindaco di Montelupo, Paolo Masetti — Per Montelupo l’impatto è più grande perché ci consente di intervenire su un bene che ha necessità di un importante intervento di recupero e che potrà essere restituito alla collettività». Schmidt aveva esposto già il progetto a Masetti a luglio scorso, dopo un sopralluogo alla Villa dell’Ambrogiana, per un secolo e mezzo destinata alla cura e detenzione dei malati psichiatrici, chiusa dal 2017, e di proprietà del Demanio. L’intenzione sarebbe di essere pronti a dare il via al progetto una volta finito il periodo di emergenza sanitaria, per aver pronta una proposta turistica che possa valorizzare un percorso regionale per i turisti.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news