LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Torino. «Diamo noi il codice ai beni Unesco»
Giulia Ricci
Corriere della Sera - Torino 4/1/2021

I siti Unesco saranno «indicati»: un’azienda informatica si è offerta di progettare delle targhe segnaletiche con un QR-Code, gratuitamente.

Ora mancano solo il via libera della sindaca Chiara Appendino e della Sovrintendenza. Come rivelato sulle pagine del Corriere Torino a metà ottobre, infatti, il capoluogo piemontese ha un enorme ricchezza culturale e turistica che non viene sfruttata.

Tutte le residenze sabaude sono patrimonio mondiale Unesco; ma non c’è niente in città che lo segnali, non un percorso ad hoc per i visitatori, non una targhetta o un qualsiasi cartello che evidenzi questa caratteristica. E così chi visita i Musei Reali, alza il naso verso i soffitti di Palazzo Madama o passeggia attraverso il Castello del Valentino non ha nulla che gli racconti come quei luoghi abbiano ricevuto lo stesso riconoscimento della barriera corallina o della Grande muraglia cinese. Nonostante la presidente del centro per l’Unesco di Torino, Maria Paola Azzario, lo chieda da ormai quattordici anni.

Ma prima di Natale una società di informatica, la Solve.it, le ha offerto il proprio aiuto: «Vorremmo segnalare la nostra disponibilità a farci carico — scrive l’amministratore delegato Giuseppe Arietti in una lettera — dal punto di vista progettuale, realizzativo ed economico, di un progetto di targhe segnaletiche da installare presso i siti, connesse attraverso QR-Code a una sintetica informazione che consenta ai visitatori di avere immediato accesso alle informazioni storiche architettoniche e turistiche dei siti parte delle Residenze Sabaude». Il tutto gratuitamente, come dono alla città dove lavorano e sono cresciuti in questi anni diciassette anni.

Una proposta accolta da Azzario, che ha quindi scritto a sua volta alla sindaca Appendino, all’assessora alla Cultura Francesca Leon: «Vi chiedo un incontro — scrive — perché dovrei dialogare con voi rispetto ad una proposta di valorizzazione gratuita delle Residenze Sabaude della nostra Città, pervenutaci, come Centro per l’Unesco di Torino, da una ditta specializzata. Dal 1997 ci battiamo perché ciò avvenga ed ora, finalmente, si apre uno spiraglio. Vogliamo operare insieme per realizzare, in poco tempo, una dimostrazione che il valore della nostra Città può essere rilanciato? Mi auguro di sì ed attendo una vostra gentile risposta». Una risposta che, per ora, non è pervenuta.

«Credo sia una importante opportunità da cogliere — chiosa Augusto Montaruli, consigliere di Leu della circoscrizione Otto che ha denunciato per prima la mancanza, e portato all’approvazione di una mozione in Sala Rossa —, perché avvia il percorso progettuale realizzando un primo intervento cui potrebbero seguirne altri con la collaborazione di altri imprenditori».



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news