LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il ritorno del Barocci, la gioia del 2020
Il Resto del Carlino - Pesaro 2/1/2021

Il ritorno del Barocci con il giovane Bonaventura in Duomo, la riapertura della Cattedrale di santa Maria Assunta di Urbino, dopo anni di accurato restauro, sono stati momenti carichi di emozione per la città e per tutta la comunità religiosa. Sono "occasione per festeggiare lo straordinario patrimonio di fede e d’arte conservato", il commento di monsignor Davide Tonti, Vicario Episcopale per l’Arte e la Cultura dell’Arcidiocesi di Urbino, Urbania, Sant’Angelo in Vado. In questo anno di tribolazioni, la città ha avuto delle importanti gratificazioni: il ritorno del dipinto di Federico Barocci, Martirio di san Sebastiano (1557-1558), dopo il restauro magistralmente condotto da Isidoro e Matteo Bacchiocca, affidato e finanziato da Confindustria di Pesaro e Urbino, grazie a Salvatore Giordano e per interessamento della famiglia Bertozzini, è stato senza dubbio uno di questi.

"L’operazione di recupero dell’opera è motivo di grande soddisfazione per il ripristino del ritratto del giovane Bonaventura, orribilmente tagliato da ignoti dalla grande tela nel 1982 e ritrovato in una casa d’aste da Giancarlo Ciaroni, scoperta condivisa con Massimo Pulini – riepiloga monsignor Tonti –. Si credeva ad una perdita definitiva del frammento, fino a quando Ciaroni, attraverso la ricerca e lo studio delle opere d’arte del territorio, sfogliando il catalogo della casa d’aste genovese Wannenes, prevista per il 31 maggio del 2017, riconosce il ritratto come la parte di tela strappata dalla pala di Barocci. La gratitudine va in particolare ai Carabinieri del Nucleo Tutela Beni Culturali di Ancona e Genova che hanno reso possibile il prezioso ritrovamento. L’Arcidiocesi e l’Ufficio Arte Sacra, in collaborazione con la Soprintendenza competente che ha guidato i lavori, ha servito le operazioni necessarie per il ripristino dell’antica armonia espressa da Barocci nella sua opera. In maniera semplice e commossa, i restauratori hanno consegnato l’opera ricomposta e dopo un’attenta e accurata pulitura, riportando il dipinto allo splendore con cui era uscita dal pennello di Federico Barocci. La Polizia di Stato ha seguito il rientro della tela in Cattedrale, e, insieme ai restauratori, al funzionario Storico dell’Arte della Soprintendenza Tommaso Castaldi, il direttore della Galleria Nazionale delle Marche Luigi Gallo, il presidente di Confindustria Giordano, il mecenate Bertozzini, Ciaroni, gli storici dell’arte Anna Maria Ambrosini Massari e Luca Baroni, il personale degli Uffici di Curia, si è assistito pieni di meraviglia all’evento magico della ricollocazione dell’opera. La gratitudine di S.E. l’Arcivescovo Monsignor Giovanni Tani raccoglie la felicità di tutta la comunità credente dell’Arcidiocesi che riceve nuovamente l’opera al culto".

Per Monsignor Tonti "questa è l’occasione per sottolineare come in questi ultimi anni sia cresciuta l’attenzione verso la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale di interesse religioso e come questi temi abbiano sempre più rilievo nel panorama culturale europeo", e poi aggiunge: "A causa della crescente secolarizzazione, della diminuzione del numero dei sacerdoti e degli spostamenti della popolazione dai territori rurali verso le città, si può concretamente prevedere che, in breve tempo, una consistente parte del patrimonio chiesastico italiano risulterà bisognoso di cure, necessarie affinché non sia destinato al declino. La tutela diviene una sfida che vede protagonisti gli organi dello Stato e della Chiesa, ma che potrà, se correttamente affrontata, secondo un approccio di responsabilità condivisa, difendere efficacemente il deposito architettonico ed artistico testimone della multiforme cultura italiana".

https://www.ilrestodelcarlino.it/pesaro/cronaca/il-ritorno-del-barocci-la-gioia-del-2020-1.5870172


news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news