LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Possagno. Canova, preso il turista: Risarcirò
Milvana Citter
Corriere del Veneto, Padova e Rovigo - 5/8/2020

POSSAGNO (Treviso) Ha un nome il turista austriaco che venerdì scorso ha rotto tre dita del piede della statua ottocentesca Paolina Borghese come Venere Vincitrice allinterno del museo gipsoteca Antonio Canova di Possagno, in provincia di Treviso. Si chiama David Huber, ha 50 anni e ora si dice affranto per ciò che ha fatto. E cioè adagiarsi sulla statua e farsi scattare una foto dalla moglie.

Doveva essere unimmagine per fermare un ricordo indelebile della breve vacanza in Italia, ma ora vorrebbe cancellare. Come le immagini del sistema di videosorveglianza del museo, che hanno consentito ai carabinieri di Pieve del Grappa di identificarlo. Immagini che immortalano quello che la moglie delluomo, Elisabeth, raggiunta al telefono definisce in lacrime: Un momento di leggerezza e stupidità che ci sta distruggendo. Nel nostro paese siamo additati come criminali.

Il video è impietoso, riprede il turista in calzoncini e maglietta mentre si adagia su Paolina e sorride allobiettivo della moglie che gli scatta una foto. Poi si alza e subito si accorge che qualcosa non va. Si vede che la sua mano va dritta verso il piede e che prova a sistemarlo. Poi la ritira veloce e si allontana. Qualche passo indeciso, si ferma e torna indietro. Si mette ai piedi della statua, quasi a volerla nascondere. Resta lì qualche secondo, poi se ne va guardandosi in giro.

Non era consapevole di aver fatto il danno spiega la moglie - pensava fosse già rotta. Ce ne siamo resi conto solo quando siamo tornati in Austria e abbiamo visto la notizia sui giornali. Quando è stato raggiunto dai carabinieri ha subito ammesso le proprie responsabilità. In applicazione delle norme antiCovid-19, infatti, la visita della comitiva era stata regolarmente prenotata tramite internet proprio dalla moglie. Mio marito è stato preso dal panico ha detto loro. Pochi minuti dopo luomo ha scritto ai carabinieri un accorato messaggio con il quale si assumeva la responsabilità dei fatti: Ero arrivato con gli amici per festeggiare il mio cinquantesimo compleanno, con unescursione di quattro giorni sulla Via del Prosecco e a Venezia. Il mio è stato un comportamento irresponsabile, le conseguenze non mi erano note, pertanto ho continuato la visita al museo e il soggiorno in Italia. Non sono fuggito.

Il 50enne, denunciato per danneggiamento, si è reso disponibile a pagare il restauro: Siamo una famiglia semplice ma siamo pronti a risarcire - continua Elisabeth -. Siamo stati così bene a Possagno. Dopo il museo siamo stati anche al tempio dove abbiamo cantato un inno a Dio. Quando siamo tornati in Austria e abbiamo visto i giornali ci è caduto il mondo addosso.

La notizia è rimbalzata anche sui media austriaci e per la famiglia Huber è iniziato il calvario: Viviamo in un piccolo paese e tutti ora ci accusano. Per la nostra famiglia è una tragedia. Una presa di coscienza che ha rasserenato gli animi a Possagno: È stato un atto irresponsabile perché nellapprocciarsi a un museo come il nostro bisogna avere rispetto. Il rispetto è la chiave fondamentale della cultura commenta Valerio Favero sindaco di Possagno e vicepresidente di Fondazione Canova.

Moira Mascotto, la direttrice: Speriamo di avviare presto i lavori, per poter ammirare nuovamente Paolina nella sua interezza. Sarà un restauro veloce, conferma Vittorio Sgarbi: I costi saranno limitati - spiega il critico darte, che è presidente della Fondazione Canova - e se lui vuole dare un contributo lo faccia, capisco il malessere che prova: uno che non sa distinguere una statua da un divano è uno sprovveduto ma non dobbiamo infierire. Per questo dico che hanno sbagliato i carabinieri a diffondere il video: è uninutile spettacolarizzazione di quanto accaduto.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news