LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Scuola del Patrimonio: Franceschini sceglie Trione
Paolo Conti
Corriere della Sera - 4/8/2020

Il ministro per i Beni e le Attività culturali, Dario Franceschini, ha nominato Vincenzo Trione alla presidenza della Scuola dei beni e delle attività culturali dal 1 settembre 2020 per quattro anni.

La Scuola nasce con la missione di formare e valorizzare le tante professionalità della tutela e della gestione del patrimonio culturale con un forte orientamento alla dimensione internazionale, ha detto Franceschini: Nel ringraziare larchitetto Carla Di Francesco, commissario nellultimo anno, auguro buon lavoro a Trione che, sono sicuro, saprà dare un ulteriore impulso alla scuola e traghettarla verso la sua finalità originaria, ossia diventare uno dei principali strumenti per il reclutamento dei funzionari e dei dirigenti del Mibact e rafforzare la diplomazia culturale come strumento di dialogo con le altre culture.

Trione, professore ordinario di Arte e media e di Storia dellarte contemporanea presso lUniversità Iulm di Milano, dove è preside della facoltà di Arti e Turismo, collaboratore del Corriere della Sera e de la Lettura, commenta così: Sono grato al ministro per questa importante e impegnativa opportunità. Sto nella Scuola del Patrimonio fin dalla sua fondazione, nel 2016, chiamato nel Consiglio scientifico dalla prima direttrice Maria Luisa Catoni che, con visionarietà, ha pensato questa istituzione. La scommessa era e resta, ancora di più oggi, formare i vertici delle istituzioni artistiche e culturali del nostro Paese. Sono fiero di raccogliere leredità di due grandi presidenti come Sabino Cassese e Marco Cammelli.

Ora siamo al definitivo consolidamento della Scuola che ha, ricorda Trione, una doppia anima: Una italiana, col corso di perfezionamento biennale. Laltra internazionale con la International School of Cultural Heritage rivolta ai funzionari soprattutto dei Paesi del bacino del Mediterraneo ma anche di alcuni Paesi arabi, tra cui lIraq. In Italia i corsi sono destinati a chi, avendo già conseguito un dottorato di ricerca in diverse aree disciplinari, sente il bisogno di formarsi ulteriormente puntando anche a ruoli direttivi.

Trione vede la Scuola come un crocevia istituzionale aperto e dialogico con gli atenei e con le istituzioni museali: essenziale il rapporto con Massimo Osanna, nuovo direttore generale dei Musei. Poi con i ministeri degli Esteri e dellUniversità, con il Consiglio superiore dei beni culturali. Sarebbe bello se, nel nome dellinteresse nazionale, finissero le guerre tra Guelfi e Ghibellini che hanno rischiato di incidere su progetti importanti.

Sarà, assicura Trione, una scuola allinsegna della interdisciplinarietà e multidisciplinarietà, integrando didattica, ricerca e esperienza concreta sul campo nelle varie istituzioni partner, con forti aperture ai media, alle nuove tecnologie, alleconomia della cultura.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news