LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Palme e cascatella, torna alle origini il Giardino segreto
Lilli Garrone
Corriere della Sera - Roma 2/8/2020

Sotto la sua ombra si sono riposati il poeta Jean Cocteau e il pittore Pablo Picasso nel 1917, quando erano a Roma e si preparavano a mettere in scena il primo balletto cubista al mondo. Le cronache raccontano anche che dalle finestre delle proprie stanze raccoglievano le arance del giardino, considerato un paradiso in terra dallo stesso poeta.

È quello dellHotel de Russie, che ingloba le pendici del Pincio, e che proprio in questi giorni è stato finito di restaurare. Linaugurazione ufficiale sarà a settembre, anche perché in questo periodo si sta provando larchitettura delle luci. Disegnato insieme all albergo allinizio del XIX secolo dallarchitetto Giuseppe Valadier, che in quellepoca riorganizzò anche Piazza del Popolo, il Giardino Segreto ha di nuovo le sue palme, che erano sparite per colpa del punteruolo rosso e soprattutto ha di nuovo una piccola cascata: Era un elemento caratterizzante del giardino, spiega Filippo Lucatello, agronomo dello studio Agrifolia che con la paesaggista Sofia Varoli Piazza e con Daniele Dallari ha riorganizzato il verde, mentre larchitetto Pietro Lateano si è occupato del restauro dei manufatti, vi era, infatti, una roccia risorgiva dalla quale scendeva una linea dacqua che attraversava il giardino. Ci è sembrato, quindi, fondamentale, ricreare questa cascatella che scende attraverso tre ninfei fino a una vasca con bellissime piante acquatiche.

Così come sono state riprese essenze arboree che si erano perdute: palme (una specie più resistente) e cipressi colonnari, che non si allargano. Sono tornati anche gli aranci. Inoltre porteranno una nota di colore le giacarande e altre specie come il lauro. Sempre tenendo conto della fioritura, affinché vi sia in continuità un elemento di colore, sono riapparsi mirti, viburni, piante di camelia, molte bulbose oltre a tuberose: Piante che fioriscono in tempi diversi, che scandiscono così il passare del tempo. Sono state filologicamente ricostruite le terrazze, con i cespugli di rose: nulla è stato modificato nella struttura, ma tutto è stato restaurato sulla base degli antichi disegni e delle antiche carte in questa meraviglia di quasi tre ettari, 2800 metri quadri per la precisione. Non è semplice la ricostruzione di un giardino storico conclude Lucatello . A volte si trovano schizzi, come quelli che abbiamo recuperato del Valadier, dove sono chiare le indicazioni sulle architetture, ma non così quelle sulle essenze arboree ed erbacee. Quindi molto lavoro è stato nel cogliere lo spirito del giardino e fargli riprendere il suo spazio scenico.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news