LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. Che forza quella ragazza. La lettrice di Faruffini ha stregato Paola Zatti conservatrice della Galleria darte moderna
Francesca Bonazzoli
Corriere della Sera - Milano 25/4/2020

Una donna emancipata, immersa nei suoi piaceri

Nata a Udine e laureata a Ca Foscari a Venezia, è però a Milano che Paola Zatti, conservatrice responsabile della Galleria darte moderna di via Palestro, ha costruito il suo percorso nei musei lavorando di volta in volta a mostre, cataloghi, riordino di collezioni per lAmbrosiana, il Castello Sforzesco, il Poldi Pezzoli, la Pinacoteca di Brera, il Fai. Poi nel 2000 ho fatto il concorso pubblico: un anno alla villa Reale di Monza e nove al museo del Risorgimento. Infine, nel 2011 sono approdata alla Gam che era il sogno della mia vita, un museo dalle potenzialità fantastiche, lapprodo più coerente con i miei studi sullarte dellOttocento e Novecento.

Perché la Gam non può mancare in una visita a Milano?

Intanto per i capolavori assoluti di Segantini, Medardo Rosso, Canova fino a Manet e Cézanne. E poi perché è un museo che riesce a restituire tanti pezzi di storia della città: la Milano napoleonica per il suo edificio architettonicamente intatto; quella risorgimentale fino a un po prima della Grande Guerra; e infine perché lallestimento di Ignazio Gardella al secondo piano racconta il gusto degli interni borghesi della Milano anni Cinquanta. Si respirano le atmosfere di unabitazione che accoglieva una collezione privata. Insomma è un museo che fa capire la città.

Quali pezzi ama di più?

Sicuramente lEcce puer di Medardo Rosso. È un gesso trattato a cera in cui lo scultore cerca di rappresentare listante in cui vide quel bambino. Ma sono affezionata anche a Segantini, gran rivoluzionario della pittura, e al piccolo dipinto di Cézanne tratto dalle favole di Apuleio: unopera molto particolare e molto amata da Zola.

Preferisce le collezioni dellOtto o del Novecento?

Non riesco a scegliere. Come potrei fare a meno di Morandi o di tutta quella pittura che ha fatto enorme Milano e cioè la Scapigliatura, episodio rivoluzionario dellOttocento italiano, di cui custodiamo la più grande collezione in Italia?.

Hayez o Appiani?

Hayez perché è un immenso ritrattista. Il ritratto è lopera darte per antonomasia.

Canova o Thorvaldsen?

La sfida è interessantissima, ma le trasparenze del marmo di Canova sono solo sue. Non esiste altro di così sofisticato.

La figura femminile più affascinante dellOttocento milanese?

Nel museo abbiamo tanti bei ritratti di grandi personalità, però sceglierei La lettrice di Federico Faruffini. Non conosciamo la sua identità, ma mi piace perché è una donna emancipata, allavanguardia, priva di sdolcinature ottocentesche. Fuma la sigaretta immersa nei suoi piaceri di lettura. È un quadro che sa già di Novecento nonostante sia stato dipinto nel 1865.

Qual è il pubblico che più apprezza la Gam?

È eterogeno perché il nostro museo è un luogo vario, collegato con il giardino, un bar sofisticato e il Pac. Pur essendo centralissimo, sembra un angolo di campagna inglese. Per questo abbiamo un pubblico che ritorna, affezionato. Oltre ad avere unatmosfera di dimora patrizia, la Gam ha delle collezioni in cui i visitatori riconoscono pezzi di storie di Milano che conoscevano un libro letto a scuola, un episodio della Storia e sono portati a tornare per ricercarne altri pezzi.

Il suo peggiore incubo quando pensa al museo?

Non voglio chiamarmela e quindi non lo dico. Ma sono piena di paure. Temo qualsiasi incidente: furto, allagamento, tutto.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news