LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Musei delle Dolomiti. Storia, territorio, tradizioni e paesaggio raccontati sui social. E intanto tre regioni preparano la prima mostra virtuale
Gabriella Brugnera
Corriere del Trentino 23/4/2020


Le Dolomiti, dal 2009 sono patrimonio Unesco per il loro valore estetico e paesaggistico e per limportanza scientifica a livello geologico e geomorfologico.

Cinque province, Belluno, Bolzano, Pordenone, Trento, Udine, che con i rispettivi musei, enti culturali e parchi naturali raccontano la bellezza e lunicità di questo sito naturale.

Dal febbraio dello scorso anno, la narrazione di tale ricchezza può avvalersi di uno strumento in più: si chiama Musei delle Dolomiti, un progetto che si propone di creare un sistema museale dolomitico.

Lo scopo è quello di indagare azioni pratiche e sinergie da attivare per valorizzare in rete il patrimonio Dolomiti Unesco e confrontarsi sul contributo che a tutto ciò può dare il digitale.

A livello pratico spiega Stefania Zardini Lacedelli, che con Giacomo Pompanin coordina il progetto abbiamo iniziato con attività che coinvolgessero le diverse province e i territori. Si è così formata, una comunità museale di oltre cinquanta operatori che si sono incontrati, ragionando su come il digitale rappresenti uno stimolo per valorizzare il patrimonio delle istituzioni e aumentarne la visibilità.

Una delle tappe più importanti di questa piattaforma si è concretizzata nella prima edizione della campagna tematica #DolomitesMuseum, che da qualche giorno si è conclusa con successo.

Per sette settimane, da Carnevale a Pasqua, una quarantina di istituzioni, ma anche molti singoli residenti nelle cinque province Unesco, sono stati protagonisti di un racconto diffuso sui social network: 250 le storie e 500 le risorse digitali raccolte, che hanno consentito di esplorare il patrimonio da casa.

Tra i tanti enti partecipanti ci sono: il Museum Ladin Ciastel de Tor, il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina di San Michele allAdige, lUfficio Parchi Naturali di Bolzano, il Museo geologico delle Dolomiti di Predazzo la rete Carnia Musei con il Museo Bruseschi e il Museo dellOrologeria di Pesariis, lEcomuseo Lis Aganis delle Dolomiti Friulane, il Museo Marmolada Grande Guerra, il Museo dellOcchiale e la Magnifica Comunità di Cadore, il Museo Longarone Attimi di Storia, il Museo Archeologico di Mel, la Fondazione Angelini e Dolomiti Project.

Per conoscere gli altri soggetti, basta consultare le sette mappe tematiche costruite con il materiale raccolto, che spaziano dalla vita in pendenza alla mobilità, dalla storia dei passi alle origini degli sport, fino al diverso modo di vivere e percepire il tempo in montagna, anche in una prospettiva futura.

Stiamo già delineando la struttura della prima mostra virtuale dei Musei delle Dolomiti, che raccoglierà gli interessanti contenuti pubblicati durante la campagna - prosegue Zardini - . Crediamo che il ruolo dei musei oggi non sia solo di proporre mostre ed eventi, ma anche coinvolgere le persone, raccogliendo nuove memorie e interpretazioni del territorio da parte di chi lo abita, stimolando unidea più inclusiva e partecipata di museo, attenta anche alle testimonianze digitali.

Musei etnografici, geologici, musei darte e di scienza: ciascuno è la tessera di un mosaico più grande, quello che compone la storia, la cultura e lunicità del paesaggio delle Dolomiti Unesco.

Tra i vari soggetti sono stati individuati tre enti capofila attorno ad altrettanti temi: geologico, del paesaggio vissuto, del paesaggio interpretato attraverso il ruolo di arte e musica.

In questo contesto, importante è il ruolo svolto dal Muse di Trento, ente capofila per quanto riguarda lambito del paesaggio geologico, e dalla sua sezione territoriale del Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo.

Le Dolomiti ci parlano del passato più remoto, nelle loro rocce sono registrati eventi che hanno segnato alcune delle tappe fondamentali dellevoluzione del nostro pianeta - afferma il responsabile del museo di Predazzo, Riccardo Tomasoni - . Sono il risultato stratificato di continui mutamenti succedutisi nel tempo geologico. Leggere questo passato può aiutarci a comprendere meglio i cambiamenti in atto e ad attrezzarci per affrontare le nuove sfide che ci si pongono davanti. E in questo i musei possono rappresentare una importante risorsa al servizio della collettività.

Il Museo Etnografico di Seravella, in provincia di Belluno è invece lente capofila per gli aspetti del paesaggio vissuto, dellantropologia e delle tradizioni, mentre a Dolomiti Contemporanee, in provincia di Pordenone, fa capo la narrazione del paesaggio interpretato e letto attraverso il ruolo di arte e musica.



news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news