LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La nostra forza, la cultura. Italia, Germania, Spagna: da tre ministri una proposta condivisa per ripartire
Dario Franceschini*, Michelle Müntefering** e José Manuel Rodríguez Uribes***
Corriere della Sera 4/4/2020

* Dario Franceschini ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo, Italia,
** Michelle Müntefering ministra di Stato al ministero degli Esteri per la politica estera culturale, Germania
*** José Manuel Rodríguez Uribes ministro della Cultura e dello sport, Spagna


I titolari dei tre Paesi dei dicasteri legati alle arti ragionano sulle strategie necessarie per affrontare la crisi

Come riuscire a sopportare le restrizioni ai contatti sociali?

Come proteggere sé stessi, ma anche gli altri? Come tutelare sé stessi e le proprie famiglie senza trascurare gli altri?

Tali domande si pongono in questi giorni a ognuno di noi e, allo stesso modo, a ogni governo: agiamo assieme o ognuno pensa prima a sé stesso non appena la situazione si fa seria? Lemergenza dovuta al coronavirus è uno stress test per la comunità europea. La scelta fra egoismo e solidarietà sarà decisiva anche per il futuro dellEuropa.

La lotta contro il virus mostrerà, se tornerà a diffondersi in Europa, il male più pericoloso: la malattia degli egoismi nazionali che nella storia dellEuropa ha già causato milioni di vittime.

In questi giorni ci rendiamo dolorosamente conto del fatto che la pandemia, che è una sfida per noi tutti, non conosce né cittadinanza né nazionalità. Il virus è linvisibile nemico di tutti.

Se per arginarne la diffusione, adesso si devono chiudere i confini e i contatti fisici devono essere ridotti al minimo, questo vuol dire che in Europa ora dobbiamo promuovere e rafforzare ancor di più il dialogo e la coesione sociali.

Ora che, per tutelare la nostra salute, dobbiamo rinunciare, per un certo periodo di tempo, a spostarci liberamente, ci rendiamo conto dellimportanza delle libertà sociali e percepiamo il vuoto che lasciano quando mancano: la vivacità della vita condivisa.

In questemergenza la cultura della solidarietà è il miglior antidoto. Una comunità solidale ci aiuta nelle nostre dirette vicinanze come anche nella Comunità Europea a superare questo periodo difficile.

È possibile imparare dalla storia, così come ora mettiamo a frutto i risultati scientifici per le nostre azioni politiche: i presupposti li abbiamo. È essenziale superare la crisi assieme e farlo in maniera adeguata.

La forza della nostra politica internazionale della cultura e delleducazione può dare, proprio adesso, un contributo sostanziale aiutando a essere più compatti nel momento del bisogno.

Che cosa ne sarebbe di noi in questo momento, senza libri, film e musica in cui trovare rifugio e sostegno? Senza le artiste e gli artisti che li hanno creati?

Da molti anni, in Europa agiamo a livello transfrontaliero. Abbiamo potenziato e consolidato la cooperazione culturale e la diplomazia scientifica. Facciamo ricerca assieme sui cambiamenti ambientali e sulla scarsità delle risorse, facciamo musica assieme, impariamo e viviamo assieme.

È giusto e importante che nei nostri Paesi abbiamo adottato tempestivamente aiuti finanziari a sostegno anche dei numerosi operatori creativi e delle istituzioni culturali, la cui esistenza è in pericolo. Questa è la base per consentire, dopo la crisi, la fruizione comune di arte e cultura. Anche se già oggi presagiamo che questa crisi lascerà tracce profonde, siamo tuttavia convinti che in futuro il sipario tornerà ad aprirsi nei teatri dellopera e sui palcoscenici teatrali, che la gente tornerà ad affollare le sale cinematografiche, che i giovani torneranno a frequentare i festival, a ballare e ad abbracciarsi.

Nel frattempo assistiamo alla trasformazione digitale e allimpatto delle tecniche digitali sulla società globale, in cui la gente interagisce in modo innovativo e la platea si amplia. Vediamo anche che la cultura può offrire soluzioni. Questi nuovi format sono molto di più di un aiuto alla sopravvivenza nellemergenza. Ci offrono lopportunità di accedere, senza fermarsi ai confini, a nuovi canali culturali ed educativi nonché di contribuire alla creazione di unopinione pubblica europea. Pertanto, abbiamo concordato di riflettere assieme sullo sviluppo e sul sostegno di forme digitali nella politica culturale internazionale. A tal fine, inviteremo operatori culturali e creativi dei nostri Paesi a un forum di discussione virtuale, previsto per la seconda metà dellanno.

Le tante idee creative che stanno nascendo nel cuore delle nostre società civili e che vedono la luce in tutta lEuropa, soprattutto anche nello spazio digitale, ci incoraggiano e ci mostrano come superare questo periodo. Con i suoi impulsi, la società civile ci insegna come sviluppare gli spazi digitali a vantaggio di tutti: prendiamo le distanze dallegoismo e andiamo verso una maggiore solidarietà. Un pensiero che ora deve servire da orientamento per tutti gli Stati membri. In questo modo anche lidea europea supererà la crisi e ne uscirà rafforzata.

Sappiamo che sarà un percorso impervio. Non siamo ancora in grado di immaginare quali saranno le ripercussioni sulla nostra economia. Ancora non sappiamo quante persone perderemo, persone a noi care, che conosciamo, che ci sono familiari, con cui condividiamo questa terra. Pieni di sgomento e dolore commemoriamo assieme chi ha perso la vita a causa del virus.

Che cosa ne sarebbe di noi in questo momento, senza libri, film e musica in cui trovare rifugio e sostegno? Che cosa sarebbero le nostre società senza chi le ha create? Senza le artiste e gli artisti.

Siamo, pertanto, ancora più determinati a proteggere il nostro bene più prezioso: la fiducia in una convivenza solidale e nella forza della cultura.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news