LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Cartelloni abusivi, il piano fa flop: sono cinquemila quelli mai rimossi
Il. Sa.
Corriere della Sera - Roma 8/2/2020

Mettono a repentaglio la salvezza del guidatore o inquinano lo scorcio monumentale ma, ciò nonostante, i cartelloni pubblicitari irregolari sono i più inamovibili fra gli arredi urbani. Un esposto della consigliera del I municipio, Nathalie Naim, chiede di fare chiarezza, indicando alla Procura la strada da percorrere. Il reato ipotizzato nellesposto è omissione di atti dufficio. Nè la giunta né gli uffici amministrativi dellassessorato al Commercio avrebbero fatto il loro dovere malgrado esista un piano regolatore approvato dal 2014.

Pericolosi. Invadenti. Abusivi. Eppure tollerati. Mettono a repentaglio la salvezza del guidatore o inquinano lo scorcio monumentale ma, ciò nonostante, i cartelloni pubblicitari irregolari sono i più inamovibili fra gli (indecorosi) arredi urbani. Potenza delle lobby commerciali? Chissà. Un esposto della consigliera del I municipio, Nathalie Naim, chiede di fare chiarezza, indicando alla Procura la strada da percorrere.

La domanda dalla quale parte la consigliera di centrosinistra, nella sua denuncia, è semplice. Cera un regolamento comunale piano regolatore degli impianti pubblicitari approvato durante la consiliatura Marino (e votato dalla stessa Virginia Raggi, allepoca allopposizione) che, oltre a prevedere la rimozione di cinquemila cartelloni abusivi censiti, stabiliva una serie di prescrizioni, compatibili con la sicurezza stradale e con la tutela del decoro urbano, per il rilascio di nuove concessioni. Ebbene a distanza di sei anni (lapprovazione del piano risale al 2014) la nuova amministrazione non ha fatto alcuna delibera né gli uffici preposti hanno adottato determinazioni dirigenziali. Perché? Per inciso il piano, votato da Marino, era stato adottato anche dal commissario straordinario Francesco Paolo Tronca in seguito alle dimissioni del chirurgo dem. Quanto basta, forse, per ipotizzare unomissione di atti dufficio che coinvolgerebbe sia lattuale livello politico che quello amministrativo. Scrive la Naim, osservatrice privilegiata della realtà del Centro: Linerzia e presunta omissione della amministrazione capitolina pare aver provocato la rinascita del fenomeno cosiddetto cartellopoli caratterizzato da svariate centinaia di cartelloni pubblicitari installati abusivamente e non perseguiti nemmeno con un preventivo oscuramento dei manifesti, consentendo in tal modo di continuare un guadagno illecito dal loro sfruttamento. Nella sua denuncia si legge che gli impianti pubblicitari censiti nella nuova banca dati sono 27.911 per una superficie di 166.103 metri quadri. Il cinquanta per cento in più di quanti ce ne sarebbero se fosse applicato il piano regolatore comunale. Su tutta questa materia pare regnare grande incertezza al punto che non risulterebbero essere stati perseguiti per di più i numerosi impianti pubblicitari fatti oggetto di accorpamenti e ricollocazioni del tutto illecite. Ora sta alla Procura, e in particolare allaggiunto che guida il gruppo dei reati contro la pubblica amministrazione, Paolo Ielo, sciogliere i dubbi posti dalla denuncia della consigliera.

Conclude la Naim: Cè un enorme lavoro di riordino da fare. La città ne ha gran bisogno ed è francamente poco comprensibile il fatto che non ci si sia attivati per rimuovere i cartelloni abusivi censiti. In questo modo si stanno scontentando molti cittadini.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news