LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Noto antica, convenzione a tre per la valorizzazione
Luigi Solarino
Quotidiano di Sicilia, 31/01/2020

Siglata una convenzione a tre per la tutela, la valorizzazione e la promozione di Noto antica e del Parco Archeologico dellAlveria. La convenzione vede coinvolti il Comune di Noto, la Soprintendenza ai Beni culturali ed ambientali di Siracusa e lIsvna (Istituto per lo studio e la valorizzazione di Noto antica), ciascuno per le sue competenze.

Liniziativa si è svolta a Noto, presso il Teatro comunale Tina Di Lorenzo, in occasione dei festeggiamenti per i 50 anni dalla fondazione dellIsvna avvenuta il 28 gennaio del 1970. Dopo lintroduzione del presidente dellIsvna, Francesco Balsamo, e il saluto del sindaco di Noto, Corrado Bonfanti, è seguita la conferenza di Francesco Privitera, archeologo della Soprintendenza di Catania, dal tema Una storia lunga mezzo secolo.

La convenzione stabilisce che il Comune di Noto si impegnerà a realizzare un progetto di fruizione per consentire ai visitatori di conoscere il sito sul Monte Alveria, curandone la manutenzione ordinaria e prevedendo le disposizioni per disciplinare il transito veicolare. La Soprintendenza aretusea si occuperà, dopo un primo anno di fruizione sperimentale, di un progetto generale di interventi, sia a livello di scavi sia a livello di infrastrutture. Lisvna, infine, metterà a disposizione del Comune e della Soprintendenza conoscenze, ricerche storiche ed archivio fotografico, collaborando attivamente nellattuazione del progetto di fruizione sperimentale.

Soddisfatto il sindaco Bonfanti che ha dichiarato: In pochi anni abbiamo azzerato decenni di tentennamenti ma dobbiamo ancora fare di più. Questo compleanno è si celebrativo, ma allo stesso tempo ti trasferisce il rammarico come Istituzioni, di non aver viaggiato alla stessa velocità dellIsvna.

Il sito di Noto Antica, abitato sin dalletà preistorica, ha visto succedersi la presenza dei Greci, dei Romani, Bizantini e Arabi, Svevi ed Angioini, Spagnoli. È stato, quasi sempre, uno dei principali centri culturali, militari ed economici della Sicilia sud-orientale. Venne distrutta totalmente dal violento terremoto del 1693, che causò ben 60 mila vittime in tutta la Sicilia orientale. Attualmente il sito di Noto Antica è riconosciuto come area archeologica, anche se non è valorizzato a sufficienza per la mancanza di strutture adeguate e della cartellonistica. Lintero sito necessita di campagne di scavo conoscitive avvenute, fino ad oggi, solo in minima parte. Nellarea è possibile visitare alcune necropoli sicule risalenti al IX e VIII secolo a.C., la grotta del carciofo (catacomba ebraica), la grotta delle cento bocche, le antiche concerie e i mulini della valle del carosello, gli imponenti resti della cinta muraria e del castello reale.

https://qds.it/noto-antica-siglata-convenzione-a-tre-per-la-valorizzazione-e-la-tutela-del-sito/


news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news