LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Così rinascerà il parco Virgiliano
Fabrizio Geremicca
Corriere del Mezzogiorno - Campania 8/1/2020

Oggi gli studenti di Architettura presentano i loro progetti per la riqualificazione dellarea
Pini ripristinati più distanziati e seguendo diverse disposizioni


Napoli. Gli studenti di Architettura scendono in campo per riqualificare il parco Virgiliano, viale Virgilio, via Tito Lucrezio Caro, via Boccaccio e le altre strade di Posillipo nelle quali sono stati abbattuti centinaia di pini in molti punti i tronchi sono ancora abbandonati sullasfalto e nelle quali non è stata neppure realizzata la rimozione delle ceppaie e la sostituzione delle piante eliminate.

Stamane alle 11 allingresso del parco, tuttora chiuso al pubblico per il rischio di caduta degli alberi innescato dalle bufere di Libeccio, Scirocco e Grecale dei mesi scorsi e propiziato a sua volta da una generalizzata trascuratezza della manutenzione del verde in città, saranno esposti ed illustrati i progetti di ripiantumazione e di recupero del decoro dellarea realizzati dagli allievi del Corso di Laboratorio di Composizione Architettonica 3 e di Architettura del Paesaggio della professoressa Emma Buondonno del Dipartimento di Architettura della Federico II con le architette Alessia Criscuolo e Lucia Sichenz.

Gli studenti dice Buondonno - hanno elaborato proposte che prevedono ovunque il ripristino dei pini, ma con un sesto dimpianto (la disposizione geometrica delle piante, ndr) molto diverso da quello realizzato nel passato. Non vanno messi ravvicinati come si è fatto un secolo fa, ma devono avere una distanza di una decina di metri luno dallaltro. Il motivo è semplice: per ciascun albero occorre prevedere unaiuola che sia ampia almeno un metro e mezzo e che permetta alle radici di svilupparsi adeguatamente. Questo eviterà il fenomeno del sollevamento del suolo provocato dalle radici e preverrà lindebolimento dei pini, che se non hanno sufficiente terreno per ancorare il tronco diventano instabili e rischiano di essere abbattuti dal vento.

Bisogna voltare pagina, insomma è uno dei punti comuni ai diversi progetti - rispetto alla scriteriata cementificazione fino alla base che ha contribuito non poco nel corso dei decenni a decretare la morte di tante piante posillipine. Laddove i viali sono più ampi prosegue la docente di Architettura - può esserci una integrazione dei pini con i lecci. Anche questi alberi, naturalmente, devono disporre di adeguate aiuole.

Ciascun gruppo di studenti si è occupato di una strada. Una squadra ha esaminato anche la situazione di piazza Salvatore Di Giacomo, antistante la discesa di Marechiaro. Lì i ragazzi prosegue la professoressa Buondonno - non modificano larea dove sono i dondoli ed i tavolini, ma liberano le aiuole. Cè a Napoli la pessima abitudine di cementificarle con le fondazioni dei pannelli della pubblicità. Penso a Corso Europa, ma non è certamente lunico caso. Abbattiamo gli alberi perché diciamo che sono pericolosi, ma pure i cartelloni lo sono e non ci danno neppure ossigeno. È il segnale di un imbarbarimento della gestione del verde. Appuntamento davanti al Parco Virgiliano, dunque, con la speranza che, a distanza di diciotto anni, la storia possa ripetersi. Nel 2002, infatti, quando Antonio Bassolino, Rosa Russo Iervolino e Casimiro Monti assessore comunale allAmbiente - tagliarono il nastro per riaprirla al pubblico, larea verde era stata da poco riqualificata su progetto della Facoltà di Architettura dellateneo federiciano.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news