LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ville, monili e mosaici. Quando i Comuni fermano i lavori in nome della Storia
Costanzo Gatta
Corriere della Sera - Brescia 24/8/2019

Da Vione a Nuvolera crescono i casi di amministratori sensibili

Sorprese! A Vione un sito fortificato di epoca medievale, a Gambara tombe in un campo di patate, a Ono San Pietro e Cividate segni della presenza dei romani in valle Dalle vette alla Bassa lestate ci ha riservato importanti ritrovamenti.

Gratta gratta, non escono dal terreno solo vecchie bombe della grande guerra ma anche vestigia del passato. Spesso importanti. E se il piccone svela tesori, questi, oggi, non vanno perduti. Anzi. Eccezioni a parte, è cambiata la coscienza dei committenti e delle imprese. Oramai più nessuno o quasi, finge di non vedere. Se riaffiora il passato i lavori si fermano e la Sovrintendenza viene avvisata. A luglio Elena Broggi, sindaco di Ono San Pietro, ha chiamato il Sovrintendente Giuseppe Stolfi non appena dallasfalto sono emerse fondamenta di case di 2 mila anni. Si cambierà il piano dei lavori, ma i reperti sono salvi. Brava. Invece, in passato, quanti peccati!

Un episodio del 1960 ammonisce ancora oggi. Costruendo una casa a Brescia, fra Via Grazioli e Via San Rocchino, si trovarono le fondamenta di una villa romana. La luce del sole fece brillare uno stupendo pavimento ricco nei colori ed elaborato nel disegno. Tutta Brescia ebbe modo di ammirarlo in fotografia. Ci fu il recupero della casa romana? No. Oggi su quellarea cè una palazzina.

A Gambara, dove sono affiorate tombe romane grazie al lavoro di volontari, la sezione lombarda della Confederazione italiana archeologi ha lamentato che i lavori di scavo siano avvenuti a cura di chi non aveva titolo per operare. Pignoleria? Affatto. Tutela del ritrovato. Uno scavo non è permesso senza una adeguata direzione di cantiere. Vietato poi dice la normativa a personale non in possesso dei requisiti. Sempre a garanzia di un bene di tutti.

Capita anche che una scoperta che pare poco entusiasmante, richiami studiosi di tutto il mondo. È il caso di Vione dove oggi archeologi-investigatori intendono capire perché mai, nel 1200, la comunità abbia ritenuto importante edificare a Tor dei Pagà (quota metri 2240) un sito fortificato difensivo: una stanza con un focolare, monete, resti di cibo e dadi da gioco. Sito che meriterebbe lattenzione dellUnesco.

Restiamo in Valcamonica. Fermiamoci a Cividate, nellarea dellIncubatore di imprese, dirimpetto alla chiesa parrocchiale, dove aprirà il museo romano. A mezzo metro dal piano stradale sono affiorate strutture di età romana significative: scendono a una profondità di oltre un metro e mezzo. Secondo Serena Solano, soprintendente responsabile del museo di Cividate, è un antico pavimento di una stanza più grande che prosegue sotto ledificio, dove in passato è stata rilevata lunica iscrizione a Giove della valle. Per tutti una gradita assicurazione: la parte più interessante sarà coperta da una lastra di vetro scorrevole, come quella delle piscine. Le vestigia romane saranno sempre godibili. In paese lidea è piaciuta.

E infine, per tornare alle disattenzioni di un tempo, un altro monito. Nello stesso sito si cercava un bel mosaico segnalato su una carta archeologica dell800. Scomparso. Quale la verità? O in epoca lontana è stato già rubato oppure è ancora sepolto. Purtroppo sotto un palazzo. Quindi irrecuperabile.

Sorprese anche per Leonardo Gatti. Non sottoterra ma a dieci metri da terra, sul cinquecentesco campanile di Nuvolera. Sotto lintonaco ha trovato lantico orologio. Eccellente opera con quadrante a 12 ore (incise in numeri romani, ndr) tipico della tradizione francese e tedesca spiega Diego Agnelli, coltissimo vicesindaco. In Comune si conserva ancora il meccanismo a contrappesi per muovere le lancette. Nel 1766 la chiesa fu ingrandita e rialzata. E il tetto finì per coprire il quadrante cosi da impedirne la vista da ogni punto del paese. Da qui labbandono ed ora la sorpresa.



news

27-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 27 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news