LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sepolture e resti di una casa dellantica Ugento
Claudio Tadicini
Corriere del Mezzogiorno - Puglia 18/8/2019

Il ventre di Ugento restituisce ancora una volta pezzi di Storia: scheletri, sepolture ed altri importanti reperti alcuni dei quali collocabili tra il III ed il I secolo avanti Cristo - che potrebbero fornire nuove indicazioni utili alla ricostruzione della storia della cittadina messapica.

La nuova scoperta archeologica è stata effettuata nel borgo antico del comune salentino, durante alcuni saggi disposti dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Lecce, Brindisi e Taranto, che sono stati eseguiti tra aprile e giugno scorsi in un terrapieno, allinterno di una proprietà privata, sul quale erano stati notati numerosi frammenti ceramici in superficie, che lasciavano intendere la possibile presenza di resti interrati.

Oltre ad alcune strutture murarie databili ad epoca medievale ed alle fondamenta di una probabile abitazione risalente al XIII o XIV secolo, la terra ha restituito anche tre scheletri di adulti, deposti in momenti successivi allinterno di una fossa in nuda terra, che sono stati rinvenuti in connessione anatomica. Ma anche monete, una lucerna ed altri oggetti facenti parte del corredo funebre, tra cui una oinochoe in vernice nera contenitore per mescere il vino perfettamente conservata e con corpo baccellato, databile ad epoca ellenistica. E ancora un pozzo interrato di età medievale, una tipica trozzella messapica, un vasetto miniaturistico acromo (questi ultimi due forse risalenti al III secolo a.C.) e frammenti di un unguentario, porta profumi, un chiodo oltre che frammenti di una spilla e di una fibbia in bronzo.

Allinterno della tomba riportata alla luce, risalente con ogni probabilità alletà romano-repubblicana, sono state inoltre rinvenute una lucerna a pasta grigia e quattro monete in rame, tutte non ancora leggibili: tre di esse, con un diametro maggiore, potrebbero risalire allepoca romana; la quarta, più piccola, forse riconducibile al conio ugentino. Il contesto fanno sapere dalla Soprintendenza sembra testimoniare il riuso della fossa sepolcrale da parte di un gruppo familiare, che ha poi tramandato la propria memoria lungo almeno due secoli, dalletà messapica allepoca della dominazione romana.

Gli scheletri rinvenuti allinterno della sepoltura, nei prossimi mesi, saranno oggetto di studi approfonditi.



news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news