LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Unesco, Venezia evita la black list
Corriere della Sera, 05/07/2019

Concessi altri sette mesi di approfondimenti. Il placet alle navi a Marghera fa arrabbiare Toninelli

Venezia resta sito Unesco sotto osservazione e ogni decisione se farla rientrare nella black list dei siti in pericolo o riammetterla a pieno titolo in quella dei luoghi adeguatamente tutelati è rinviata a febbraio 2020, data entro la quale lo Stato italiano dovrà far pervenire lo stato di avanzamento dei lavori per alleviare la pressione turistica, ambientale e delle grandi navi. Senza neanche un minuto di discussione, ieri la 43esima sessione del comitato Unesco riunita a Baku, in Azerbaigian, ha preso atto del documento del governo (scritto dal Comune di Venezia e approvato dal ministro dei Beni Culturali) che assicura lo sforzo in atto. La soluzione dei transatlantici data per acquisita è quella di Marghera: Nuove misure vengono implementate per consentire alle grandi navi di raggiungere la stazione marittima di Venezia senza passare per il bacino di San Marco e il Canale della Giudecca, dice la relazione dellInternational Council on Monuments and Sites. E qui, ieri, dopo la sessione, si è scatenato il terremoto di tweet e post.Per nulla contento, il ministro delle Infrastutture. LOrganizzazione delle Nazioni unite per la cultura ritiene adeguata la soluzione Marghera rispetto allobiettivo di salvaguardia della laguna? - chiede, retorico, Danilo Toninelli - Probabilmente allUnesco hanno approfondito soprattutto il punto di vista dellamministrazione comunale. In questi mesi, abbiamo controllato in ogni cassetto del Mit e non abbiamo comunque trovato uno straccio di progetto sul terminal a Marghera. Sia chiaro a tutti, anche allUnesco, che Marghera non è affatto unopzione bella e pronta da mettere sul piatto. Noi stiamo per chiudere su ipotesi progettuali che davvero tengono assieme la salvaguardia della laguna e le esigenze dellindustria turistica. E stiamo lavorando anche a una soluzione di breve-medio termine che possa alleggerire il traffico nella Giudecca. Avrete prestissimo novità.


La reazione di Bonisoli

Di tuttaltro tenore la reazione del ministro dei Beni Culturali, Alberto Bonisoli, che, in un impeto di preveggente ottimismo, ha dato Venezia definitivamente fuori dalla lista dei siti a rischio: Buone notizie: Venezia era in pericolo ma non sarà inserita nella black list, ha twittato ieri. Il vincolo che ha posto mesi fa su Bacino di San Marco e Canale della Giudecca è stato impugnato dal Comune ma tra il ministro e Ca Farsetti si è stabilito un dialogo. Nel quale intende coinvolgere gli altri dicasteri: Mercoledì ho scritto ai colleghi Sergio Costa e Toninelli per istituire una commissione tecnica che stabilisca i parametri sulla circolazione dei natanti nei canali sottoposti a vincolo, ha annunciato. Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro incassa la dilazione dellUnesco come un via libera per la soluzione Marghera: Nel documento adottato dal Comitato del Patrimonio Mondiale si è definita positivamente la soluzione sulle navi da crociera per raggiungere la Stazione Marittima attraverso la bocca di porto di Malamocco e il Vittorio Emanuele, analizza. E il dato politico è che Bonisoli esulta e Toninelli no. Oggi il ministro dei Trasporti Toninelli deve prendere atto che dallUnesco arriva un chiaro segnale su come procedere rincara Brugnaro - Già da subito il 10/15% delle navi può passare attraverso il Vittorio Emanuele, che è la soluzione più rapida e urgente, senza pregiudicare alternative a più lungo termine. Ora il Comitato del Patrimonio mondiale ha chiesto la tempistica di avvio lavori. Una road map già specificata nel piano sviluppato da Venezia Terminal Passeggeri consentirebbe in poco più di un anno di eliminare il traffico dal Bacino di San Marco e dal Canale della Giudecca. Lincidente della Msc Opera del 2 giugno a San Basilio non è neanche entrato nella discussione a Baku. Elusione duramente attaccata ieri da Europa Nostra: Esprimiamo profondo rammarico per lapprovazione del documento su Venezia senza dibattito - ha scandito la portavoce . La pressione del turismo sta aumentando e deploriamo il fatto che la decisione non abbia considerato lincidente che mostra come la pressione dellindustria delle crociere esponga la città a rischi per la sicurezza, lambiente, lenorme patrimonio culturale. Inserire Venezia nella black list non sarebbe una punizione ma un aiuto. Insomma, forse sarebbe meglio fare decidere allUnesco. Anche il Fai aveva scritto alla 43esima commissione del World Heritage sottolineando che la tutela richiede misure senza tentennamenti: Le grandi navi da crociera fuori dalla Laguna, no agli scavi di nuovi e vecchi canali, e porre fine a un modello commerciale che cannibalizza la città, ha detto il presidente Andrea Carandini, sottolineando che quella di Marghera è una semplice ipotesi.

https://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/politica/19_luglio_05/unesco-venezia-evita-black-list-9cda3118-9ef6-11e9-a7c9-4d5ed6856c1c.shtml


news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news