LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Città creativa Unesco: Bergamo candidata per i suoi formaggi
s.s.
Corriere della Sera - Bergamo 26/6/2019

Un primo obiettivo è stato raggiunto, ma per provare ad arrivare al traguardo bisogna pazientare ancora qualche mese. Il Consiglio direttivo della Commissione nazionale italiana per lUnesco ha deciso di sostenere la candidatura di Bergamo a Citta Creativa Unesco per la gastronomia, con un progetto legato ai formaggi bergamaschi. Unidea che deriva dal patrimonio gastronomico di città e provincia: In Italia dice il sindaco Giorgio Gori esistono 50 Dop per quello che riguarda la produzione casearia, a Bergamo ve ne sono nove: Formai de Mut, Taleggio, Bitto, Grana Padano, Gorgonzola, Quartirolo Lombardo, Provolone Valpadana, Salva Cremasco e Strachitunt. Tra le motivazioni per usare le parole di Franco Bernabè, presidente del Consiglio direttivo della Commissione per lUnesco cè limportanza del settore agricolo e alimentare nelleconomia di Bergamo e delle sue valli, limpegno della città di promuovere le professioni legate al settore agricolo e gastronomico, la previsione di un Distretto Agricolo. Nei prossimi giorni il dossier sulla candidatura verrà spedito a Parigi (tramite posta elettronica certificata). Seguiranno diverse valutazioni degli esperti poi, a novembre di questanno, si conoscerà il responso. Prima di quella data ci saranno vari eventi legati al tema dei formaggi, come Forme, alla fine dellestate.

Il Comune di Bergamo dice Gori lavora da anni perché la città sappia proporsi per quel gioiello che è in ambito nazionale e internazionale anche attraverso le produzioni agroalimentari. I territori montani hanno sofferto per la perdita di centralità economica e per lo spopolamento: lobiettivo è mettere la forza, la cultura e le conoscenze del territorio urbano a sostegno della rinascita delle montagne, che hanno dentro di sé un tesoro.

Sono 29 le realtà che aderiscono alla candidatura e la sostengono: tra queste, ci sono le Comunità Montane, la Provincia e la Regione. Sentiamo la responsabilità dice Francesco Maroni, presidente dellAssociazione San Matteo - Le Tre Signorie di Branzi di comunicare uneredità storica forte per il territorio bergamasco e alla quale leconomia attuale deve molto. Ora la vera sfida, che dovrà andare avanti a prescindere dal progetto Unesco, sarà quella di raccordare gli interi territori coordinando un progetto di sistema per poter parlare al mondo del patrimonio che la storia ci ha regalato, le Cheese Valleys.

Oggi sono nove le città italiane creative: Bologna (musica), Fabriano (artigianato e arte popolare), Roma (cinema), Parma (gastronomia), Torino (design), Milano (letteratura), Pesaro (musica), Carrara (artigianato e arte popolare) e Alba (gastronomia). La Commissione dice Giuseppe Biagini, Founder International Traditional Knowledge Institute US ha apprezzato lampio risalto dato al ruolo centrale delluomo e del suo lavoro creativo nello sviluppo del territorio, allequilibrio trovato nella relazione città-campagna, allattenzione alla sostenibilità e allinclusione di tutte le comunità di Bergamo e delle sue valli in ununica voce orientata ad un miglioramento continuo.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news