LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Massa. Ritrovata la cassapanca che fu dei Malaspina
Manuela DAngelo
Corriere Fiorentino 20/6/2019

Massa: rubata dal castello nellottobre del 1980, era nella mani di un collezionista di Forlì

Massa. Sono trascorsi 39 anni da quando una cassapanca del XVI secolo, decorata sul davanti con due maschere, probabilmente del teatro greco, intagliate nel legno di noce, fu trafugata insieme ad altre mobilie dalle sale del castello Malaspina di Massa. Ieri la cassapanca è stata riconsegnata dai Carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale di Firenze alla Soprintendenza e a tutta la città. La cassapanca è stata ritrovata nella villa di un collezionista di Reggio Emilia dai carabinieri che, in realtà, stavano seguendo le tracce di un altro oggetto prezioso, un pugnale, finito tra le 500 e più armi rubate al museo Stibbert di Firenze nel 1977. Il pugnale fu rintracciato prima in Inghilterra, dove era stato venduto per oltre 400 mila euro, poi in Italia, fino al ritrovamento nella villa di un collezionista di Forlì.

Durante il sopralluogo la cassapanca non è passata inosservata ai carabinieri, che si sono subito accorti del valore storico di quelloggetto, lo hanno fotografato e confrontato con il milione di opere darte sparite dal patrimonio nazionale e catalogate nella banca dati dei Beni culturali. Così è stata riconosciuta come oggetto di furto e riportata a Massa, dentro il museo del castello Malaspina. È giusto che torni qui ha detto Angela Arcordon della Soprintendenza archeologica Belle Arti e paesaggio della provincia di Lucca e Massa Carrara Noi desideriamo che questo bene venga restituito alla cittadinanza. Grazie di questo ritrovamento ha detto il sindaco Francesco Persiani La custodiremo con orgoglio. La cassapanca fu rubata la notte del 30 ottobre 1980: i ladri, con un furgone, si avventurarono per la ripida e stretta salita che porta al castello, spaccarono il lucchetto del cancello e saccheggiarono le stanze, portandosi via cassettiere, poltrone ricamate doro, comodini e inginocchiatoi. Oggetti che poi finirono sul mercato internazionale, venduti a prezzi stratosferici, quando ancora andava di moda arredare le case con lantiquariato. Per la cassapanca che fu della famiglia Malaspina, utilizzata per i corredi delle figlie di Cybo, piena di lini e merletti dellepoca, non ci sono state denunce, spiega il maggiore Disibio, poiché il professionista aveva ricevuto loggetto in eredità dal defunto padre.



news

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

22-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 agosto 2019

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news