LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Medici Story (un nuovo museo)
Ivana Zuliani
Corriere Fiorentino 16/6/2019

Firenze porta in ogni suo angolo un segno della famiglia Medici. Ma un museo dedicato alla dinastia che ha reso la città quella che è, mancava. A realizzarlo ci ha pensato un giovane di Vinci, Samuele Lastrucci, musicista. Tra fine giugno e i primi di luglio a Palazzo di Sforza Almeni in via dei Servi a Firenze, inaugurerà il primo Museo De Medici. Vogliamo raccontare la storia di tre secoli di questa famiglia a cui Firenze deve tutto, ma che non sempre turisti e fiorentini conoscono spiega. I Medici sono per lui da sempre una grande passione e da qualche anno anche oggetto di studio e lavoro. Da quando ho iniziato a dedicarmi alla musica antica e barocca ho trovato nel mecenatismo mediceo una risorsa inesauribile di materiale e suggestioni. Due anni fa ha fondato un ensemble intitolandolo al Gran Principe Ferdinando, musicista e patrono di compositori come Perti, Händel e Scarlatti, ha eseguito brani legati alla dinastia, ha tenuto un corso su La Musica alla Corte Medicea e ha avuto modo di conoscere studiosi, collezionisti, esperti della storia della famiglia che lo hanno aiutato a mettere in piedi il progetto. Nellanno del doppio cinquecentenario di Cosimo I e Caterina, grazie ad una rete di prestigiose partnership istituzionali e imprenditoriali, possiamo presentarlo al pubblico. Il nuovo museo, diretto da Marzia Cantini, ha sede nel palazzo che fu di Sforza Almeni, cameriere segreto di Cosimo I (come testimonia lo stemma Medici-Toledo affisso sullo sprone tra via dei Servi e via del Castellaccio). Qui tra pezzi storici e istallazioni multimediali, viene raccontata la storia della dinastia, per temi: il mecenatismo artistico e quello scientifico, il granducato, il costume, la vinicoltura. Tra i pezzi esposti ci sono le monete originali dei Granduchi, un enorme albero genealogico, un plastico con 16 mila figuranti che rappresenta la battaglia di Anghiari, un ologramma con la corona di Medici (andata perduta), la riproduzione del telescopio di Galileo e quella di un tasto del primo fortepiano di Bartolomeo Cristofori. Verranno ricostruiti i banchetti rinascimentali, con tanto di statue di zucchero, labito rosa indossato da Eleonora di Toledo nel ritratto del Bronzino (oggi alla Galleria nazionale di Praga), cucito da Massimo Poli con centinaia di perle firmate Paolo Penko. Su una parete sono appese cornici dorate, senza tele: saranno riempite con i ritratti (virtuali) di grandi personaggi della dinastia circondati da opere da loro commissionate. Ci sarà persino una cantina con bottiglie di vini delle 4 zone di origine individuate da Cosimo III con il bando granducale del 1716. Nel book shop, gestito da Pagliai, 250 titoli di vari editori dedicati ai Medici e opere dellorafo Penko.



news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news