LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Concerti e cene in terrazza: così rinasce l'Istituto d'Arte
Fabio Isman
Il Messaggero, Roma, 6/9/2005

L'Accademia di via di Ripetta apre un ristorante per autofinanziarsi, gestito da studenti: inaugurazione il 14

Una terrazza a via di Ripetta, dove godere di concerti jazz e cene, con i brani, e i piatti, ispirati a dipinti antichi e famosi; un maître che si chiama Franco Berdini, artista innamorato della cucina; uno spazio all'aperto, che finora era abbandonato, da utilizzare come ristorante (il servizio ai tavoli è garantito dagli studenti, cui andranno tutti i proventi dell'iniziativa), come "sala" - sotto le stelle - per incontri e conferenze, cinema, o biblioteca di riviste d'arte, poiché esse saranno tutte disponibili; da dove poi raggiungere, per visitarli, gli studi di celebri artisti e docenti, come Pericle Fazzini, Venanzio Crocetti, o Gino Bonichi, passato alla storia come Scipione: l'Accademia di Belle Arti, il "ferro di cavallo" costruito - per volere di Gregorio XVI Cappellari - da Pietro Camporese nel 1845, si rinnova e si apre al pubblico. «Arte in terrazza, che è il nome scelto per l'iniziativa, è anche un modo per aiutare i nostri 1.800 studenti, di cui 300 stranieri, visto che le risorse a nostra disposizione sono sempre troppo esigue», spiega il direttore, Gaetano Castelli: uno degli scenografi più noti in Europa (tra il tanto che ha fatto, il Festival di Sanremo, qualche Fantastico e Furore in tv; ha esordito con Antonello Falqui, e tenuto a battesimo soubrette come Heather Parisi e Loretta Cuccarini), docente per 35 anni, e ora chiamato alla direzione per «chiara fama». «Con i fondi che se ne ricaveranno, si potranno istituire delle borse di studio, finanziare viaggi d'istruzione, e molto altro ancora; anche perché il luogo potrà essere affittato per serate particolari, cene, occasioni sociali», aggiunge.
Per l'inaugurazione, il 14 settembre, Franco Berdini, che ha partecipato a Biennali veneziane ed espone dal 1965, ed alla sua attività artistica ha sempre affiancato anche una ricerca culinaria particolarmente originale, ha preparato un menu che nasce da tre dipinti di Paul Gauguin (Natura morta con prosciutto), Umberto Boccioni (Natura morta - Cocomero), e Annibale Carracci (Il mangiafagioli); e il successivo concerto - anch'esso solo ad inviti - seguirà la contemporanea proiezione d'altri grandi capolavori («si tratta di un complesso che mette in musica i quadri, da Giotto a Kandinskij», dice Castelli). L'apertura continuerà per tutto settembre; poi, nei week-end d'ottobre (anche con una forma di riscaldamento); quindi riprenderà a primavera. Un'anteprima del luogo, il 13 settembre, sarà un incontro con 60 artisti cinesi, ospiti del nostro Paese. L'Accademia prevede anche di isolare lo spazio del "ferro di cavallo", su via di Ripetta, con una cancellata, per riacquistare uno spazio «da usare il collaborazione con i 350 studenti del liceo artistico»; e, al Mattatoio, do ve sarà la sua futura sede, sta allestendo due capannoni, pronti l'anno, prossimo: poiché lo spazio, nella sede storica, ormai non basta più. Il rilancio e l'apertura dell'Accademia al grande pubblico derivano anche dal dinamismo del suo nuovo presidente, il banchiere Gianfranco Imperatori, da sempre impegnato nel campo dei beni culturali: «Dobbiamo creare», spiega, «le condizioni perché i nostri studenti possano esprimere la loro creatività nelle varie discipline, anche perché la cultura rappresenta una grande occasione di crescita e di sviluppo; per questo sono stati creati anche un comitato scientifico, ed uno d'onore, che assisteranno gli organi dell'Accademia, nell' identificare le linee strategiche di un'istituzione che è tra le più antiche al mondo».
L'Accademia, tra il vasto emiciclo che le fa d'ingresso, come anche al Liceo artistico, una piccola arena estiva già ricavata nel cortile, e la splendida terrazza che finora era del tutto inutilizzata, riconquisterà così degli spazi di assoluto prestigio, vicino a un prossimo polo museale (l'Ara Pacis nella versione Meier), e in un luogo tra i più frequentati della città. L'Istituto, continua Castelli, «conserva bellezze e curiosità incredibili, finora troppo poco note e forse troppo sottovalutate; gli Studi delle varie discipline, per esempio, d'ora in poi potranno essere visitati ogni fine settimana, ed esporranno anche i lavori dei nostri studenti». Per colpa dei regolamenti, e delle autorizzazioni, tuttavia, i piatti serviti, anche quelli più elaborati ed ispirati dai dipinti più famosi, potranno (almeno per adesso) essere soltanto freddi; pazienza: non si può sempre avere tutto, vero?

IL COMITATO SCIENTIFICO
Dallo scultore Kounellis al premio Oscar Ferretti
I direttori delle maggiori Accademie straniere che hanno sede a Roma hanno accettato di far parte dei nuovi Comitati di quella delle Belle Arti, la quale intraprenderà quindi più stretti rapporti con l'Accademia tedesca, e quelle d'Egitto, Spagna e Belgio, con l'American Academy e la British School, con la Japan Foundation.
Ancor più popolato di nomi famosi è il Comitato scientifico, che affiancherà gli organi statutari dell'Accademia nell'elaborazione delle strategie di rilancio, e gran parte dei cui componenti sono ex allievi e docenti: dal premio Oscar Dante Ferretti, agli scultori Mario Ceroli, Igor Mitoraj e Jannis Kounellis; dagli studiosi e critici Achille Bonito Oliva e Fabio Benzi, ad Antonio Romano, Giusto Puri Purini e Claudio Strinati, lo storico dell'arte che è il soprintendente al polo museale romano.
Sono stati inoltre interpellati, anche se non hanno ancora accettato, anche Roberto Benigni (un altro premio Oscar) e Gigi Proietti.



news

22-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news