LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

New York-Roma, i rischi della città museo
Fabio Filocamo
Corriere della Sera - Roma 11/6/2019

New York, anno 2019. Vicino Union Square, lungo Broadway, cè una libreria indipendente. Non uno di quei bugigattoli che, nei quartieri, fanno la felicità degli amanti della lettura, bensì tre piani di edificio in cui lavorano 238 persone. In vendita migliaia di volumi che, messi in pila, fanno diciotto miglia lineari di libri. The Strand è nata nel 1927 e, da allora, è proprietà della famiglia Bass. Dal 1957 allattuale indirizzo, è lultima superstite di 48 librerie che un tempo popolavano quegli isolati. Vestigia di un mondo che fu e luogo di adorazione per bibliofili di mezzo mondo, è fin qui sopravvissuta a e-book e commercio elettronico. Ma dietro langolo, cè unaltra insidia. Ledificio che la ospita è tra gli immobili che si vorrebbe classificare di rilevanza storica, per proteggerlo da speculazioni future. In una città in cui scompaiono sale da concerto e piccole aziende familiari, a iosa, sembrerebbe una buona novella. Invece no. La proprietaria, con in mano una petizione con seimila firme, ha implorato la commissione competente di non farlo, per non gravare le attività allinterno di maggiori costi e burocrazia. Ironia della sorte, nel 1996 suo papà aveva acquistato lintero edificio per difendersi dagli esosi e crescenti affitti che avevano affossato i vicini colleghi. Ora, invece, le incombe la spada di Damocle di un conto economico in ipotesi più pesante, per manutenzione e premi assicurativi dello stabile.

Nel mentre di quelle discussioni, i politici locali andavano promettendo ad Amazon, suo primo concorrente, fino a tre miliardi di dollari di incentivi fiscali per stabilirsi in città. Uno dei paradossi. Come richiamare le persone deputate a preservare leredità culturale urbana a fare in modo di non dissiparne un pezzo. Per unazienda che lavora con margini così sottili, uno spettro verosimile. Col patema di dover leggere poi, non altri capitoli sullo Strand, ma il suo necrologio. Il finale è ancora da scrivere. Ma veniamo a noi. Perché la storia ci tange. Il New York Times difende la volontà di tutelare il patrimonio culturale intangibile della città, senza che si trasformi New York in Roma. Un inciso che fa riflettere. Da questo punto di vista, nessuno ci batte. Roma è culla e crogiuolo di arte e cultura, da quasi tremila anni. Non per caso, nel mondo, è nota come città eterna. E così si spera rimanga.

Se, però, la si limita a una vocazione soltanto turistica o culturale di cui comunque si auspica il massimo e migliore sviluppo può perderne il connotato. Leternità, infatti, va vista anche in avanti. Riprendendo lo spunto che viene dalla Grande Mela, si nota che lì il tema si è posto perché, in quellarea, il comune aveva autorizzato la costruzione di ventuno piani di Tech Hub, dove formare e incubare gli imprenditori del futuro. Una spinta alla preservazione di pezzi di storia, indotta dal timore che lo sviluppo economico della città fagociti ogni traccia del passato.

Non vorremmo che, qui da noi, invece, accada il contrario. Ovvero che il culto del passato faccia dimenticare a qualcuno che, senza una visione nel lungo, fatta di idee, investimenti e imprese, nei settori economici che oggi tirano, i cittadini futuri rischiano di ritrovarsi a vivere dentro un museo. Magari anche malmesso, come tante parti di Roma già sono. Non cè poi bisogno di dirlo, il biglietto costerebbe molto salato.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news