LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

No Nav, centinaia di mail al prefetto, La protesta in piazza San Marco
Giacomo Costa
Corriere del Veneto 7/6/2019

Cacciari: Precedente? Cè già, la Msc contro la riva. La Costa dirotta la Luminosa a Trieste


VENEZIA. Le mail sono state inviate a centinaia nella casella di posta della prefettura, e altrettante sono le firme raccolte online, sui social network, a sostegno dello stesso appello, perché il corteo No Nav di domani deve concludersi in piazza San Marco. Lo chiedono gli attivisti del comitato e con loro tantissimi cittadini, associazioni, figure istituzionali, rappresentanti del mondo dellarte e della cultura, tanto che questo pomeriggio si terrà il comitato per lordine e la sicurezza pubblica.

La protesta partirà dalle Zattere e, a differenza del passato, sarà tutta tra le calli e i campi veneziani, senza estendersi ai canali e senza alcun tentativo di bloccare le crociere in movimento: negli anni scorsi simili operazioni erano terminate con diversi tuffi in acqua e qualche denuncia, questa volta ci si concentrerà sul tentativo di espugnare larea marciana, normalmente interdetta da ogni manifestazione. Eppure i venetisti ci vengono con gli striscioni ogni anno, e non si dica che è per ascoltare il concerto ricorda Tommaso Cacciari, leader No Nav che ieri ha rivolto la sua richiesta al prefetto Vittorio Zappalorto A chi teme che si crei un precedente rispondiamo che è il minimo. Il precedente è stato creato domenica, quando una nave da crociera si è schiantata contro le rive di Venezia. Cacciari nega qualsiasi rischio per larea monumentale e assicura: In corteo si potrà venire con il passeggino, marciamo per preservare la città, non certo per vandalizzarla. Lo deciderà il Cosp che dovrà elaborare un piano per domani. Anche perché la manifestazione si preannuncia particolarmente partecipata, tanto che gli attivisti sperano di vedere confermate con le dovute proporzioni, ovviamente le cifre del referendum di piazza di due anni fa, che aveva visto oltre 18mila persone esprimersi contro le grandi navi in laguna. Scendere in piazza non è come mettere una croce dicono i ragazzi di Fridays for Future e del coordinamento Studenti medi ma speriamo di attivare tante persone contrarie al gigantismo della crocieristica e che normalmente non protestano. Il prefetto aspetta il comitato per la sicurezza, ma solo mercoledì ammetteva che ci si aspetta di tutto, e quindi niente verrà sottovalutato. Sinceramente non so immaginare cosa possa succedere di più di quello che é successo con lincidente della Msc Opera replica in differita la professoressa Andreina Zitelli In passato contro il pericolo sfilavano i dogi, le alte cariche e il popolo assieme, partendo proprio da San Marco. Oggi di nuovo i cittadini vogliono sfilare contro il sopruso di Venezia. Alla marcia si stanno unendo ad ogni ora altri gruppi, associazioni, comitati: ci sono i partigiani dellAnpi (anche se la sezione mestrina aderisce ma senza alcuna intenzione di spingere verso San Marco), i metalmeccanici della Fiom, i residenti scontenti di Quartieri in movimento, i separatisti e gli unionisti del Comune di Venezia, i Cobas e il collettivo universitario Lisc, il gruppo 25 Aprile e il comitato Opzione Zero della Riviera del Brenta.

Intanto al porto sono attese 13 navi per il fine settimana, anche se la Costa Luminosa punterà su Trieste, come ha già fatto in passato, per evitare le proteste.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news