LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Torino. Una vita a custodire l'albero più antico
Paolo Coccorese
Corriere della Sera - Torino 31/5/2019

Il nonno albero di Torino ha perso il più fedele dei suoi amici. È andato in pensione il giardiniere della Tesoriera. Mimmo Munaò, 66 anni, dall82 giardiniere del Comune, ultimo responsabile del parco di corso Francia.Per quasi ventanni in questi prati e vialetti si è svolta la mia vita racconta con un sorriso . Ogni mattina lapertura del cancello alle 7.30, poi il controllo dei vialetti, la verifica della pulizia del bagno.... Un percorso di routine con una tappa obbligata davanti al platano più vecchio di Torino. Quasi 300 anni di vita, un fusto di venti metri di circonferenza e una chioma alta 15 metri. Un monumento alla forza della natura nel cuore della città più trafficata. Ogni giorno mi fermavo a contemplarlo. Spesso mi trovavo ad abbracciarlo, come fanno tante persone che vengono a parlargli e a captare, in silenzio, la sua energia. Guardando il nonno tutte le preoccupazioni e gli stress diventavano più piccoli. Jimmy Fontana cantava: Nel tuo silenzio io mi perdo e sono niente accanto a te. Aveva ragione.
Il giardiniere Domenico Munaò non ha anticipato la pensione sfruttando la quota 100, ma è rimasto a lavorare fino allultimo giorno e, libero dal lavoro da neanche una settimana, ritorno quasi ogni giorno a vigilare su quel tronco piantato ai tempi di Vittorio Amedeo II di Savoia. Sono andato in pensione perché me lo ha ordinato il Comune, racconta. Prima e poi doveva arrivare laddio alla Tesoriera dove ha lavorato per quasi 20 anni: raccogliendo le foglie, vangando e concimando i prati, curandone i fiori assediati puntualmente dalla festa dellultimo giorno delle scuole. Ogni anno qui è un manicomio. Arrivano tanti ragazzini: si buttano nella fontana e giocano a palla, spiega il giardiniere. Si divertono, non ci sarebbe niente di male, se giugno non fosse anche il mese della semina. Per evitare che calpestino i terreni appena lavorati, li devo rincorrere dice ridendo . Ho ricevuto anche un encomio ufficiale del responsabile della biblioteca musicale. Una medaglia sul petto di questo dipendente del Comune difensore della cornice verde della villa settecentesca costruita per Aymo Ferrero di Cocconato: il tesoriere generale dello stato sabaudo.

In questo parco una volta cerano quattro giardinieri. Poi, diventata questa una professione in via destinzione, ero rimasto solo io. Il suo successore? Un ragazzo, uno degli ultimi rimasti nella storica e gloriosa truppa di addetti al verde di Torino. Gli eredi, in qualche modo, di Ernesto di Sambuy, il mecenate del giardini della città dinizio Novecento.

Sono nato a Massa, ho lavorato come collaudatore alla Fiat poi ho aperto un negozio di dischi. Suonavo, facevo politica. Poi, ho dovuto mettere la testa a posto. Non avrebbe mai pensato di diventare giardiniere, ma il posto fisso nel pubblico era troppo allettante. Consigliato da mia madre, andai al Palasport e feci il concorso. Cerano 8 mila persone per 80 posti, ricorda Munaò che nell82 come primo incarico venne spedito a spostare i cadaveri del cinema Statuto e, poi, a fare la prova di sei mesi al deposito del Valentino. Ho sofferto un freddo terribile. Ci diedero una divisa con un basco e dei pantaloni così ruvidi che sembravano fatti di carta vetrata. Ogni mattina cera la convocazione in cortile dal responsabile. Un sergente Hartman in versione piemontese. Non lo capivo, il mestiere ho dovuto rubarlo, aggiunge davanti a quel platano più forte di tutti. Quando gli hanno tolto le panchine di sotto e imbracato i rami, ho capito quando fosse fragile e allo stesso potente questo albero. Essere vivente sotto scacco dei funghi e dei fulmini. Racconta: Tanti persone vengono a parlargli. I più belli? I bimbi. A cui Mimmo ha lasciato in eredità il nonno albero di Torino.



news

23-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news