LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Profumo ad arte, ecco il museo Villoresi
Laura Antonini
Corriere Fiorentino 21/5/2019

Ci sono voluti tre anni per dare forma al sogno ma ora tutto è pronto in via de Bardi 12 per lapertura del Museo Villoresi dedicato allarte del profumo. Lidea curata con la stessa perfezione con cui dà vita alle sue celebri fragranze è di Lorenzo Villoresi, dal 1990 cuore e mente dellazienda che porta il suo nome e che da Firenze ha sedotto tutto il mondo.

Il 1 giugno ci racconta emozionato apriamo questo luogo che lungi dallessere unautocelebrazione vuole proporre agli appassionati e agli addetti ai lavori, un percorso multisensoriale alla scoperta delluniverso del profumo, dellodore e dellaspetto delle principali materie aromatiche, della storia, dei miti e delle leggende che le accompagnano da secoli questo incredibile prodotto. Un luogo che non esisteva dove poter approfondire con materiali chiari e scientificamente preparati un universo composito e magnifico come quello delle essenze. Il museo si trova nei sotterranei del palazzo dove ha sede il negozio e latelier di Villoresi, ha otto sale e dopo linaugurazione riservata del 30 maggio, sarà accessibile gratuitamente a tutti (su prenotazione 055 2340715) il 1 e il 2 giugno per poi adottare un regolare biglietto dingresso e un orario pomeridiano riservato a visite guidate dal lunedì al sabato. Ci sono le sale più didattiche dedicate al glossario del profumo, alla geografia con il planisfero delle materie, e quella che spiega il processo che dà vita alla fragranza. E ci sono le tre sale aromatiche, dove si racconta il viaggio tra le materie aromatiche e fa vedere litinerario della via delle spezie e svela ad esempio come luomo arrivò a circumnavigare lAfrica andando alla ricerca del pepe nero. Mi piace pensare che qui le persone potranno collegare ad un odore un aspetto. Penso al nardo, anche detto lolio di Gesù, come alle radici del vetiver. Gli odori si potranno annusare in curiosi contenitori in acciaio mentre per vederli basterà far scendere lo sguardo poco sotto alle teche di cristallo che incapsulano le piante. Il cuore del museo è la sala Osmorama, la biblioteca degli odori, vasta collezione di ingredienti antichi e moderni da fruire con lassistenza delle guide e le cartine olfattive. Per garantire ai nasi più fini un livello adeguato di aria pura e quindi consentire la migliore degustazione odorosa Villoresi ha voluto una climatizzazione naturale accompagnata da un sistema di depurazione dellaria che la ricambia con una frequenza superiore alla norma. Per visitare il museo abbiamo previsto solo visite guidate per far comprendere bene la complessità dellargomento. Gli addetti ai lavori e gli appassionati potranno poi seguire workshop e corsi che stiamo mettendo i calendario. Questo non vuol dire che non siamo aperti a diversi tipi di pubblico. Aspettiamo infatti con entusiasmo anche i bambini e proprio per questo abbiamo deciso di lasciare le mattine libere dallingresso al pubblico perché contiamo di organizzare con le scuole visite ad hoc sfruttando il giardino e le terrazze dove già da un po abbiamo installato una interessante collezione 80 di piante aromatiche provenienti da tutto il mondo. Tanti agrumi ma anche rarità come il patchouli, il frangipane o il schinus molle anche detto albero del falso pepe rosa.



news

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

25-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

Archivio news