LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Madre, il museo deturpato dai rifiuti non raccolti nelle strade
Corriere del Mezzogiorno - Campania 21/5/2019

Iniziative culturali, ma fuori è il degrado. E inizia Unaltra Galassia

Napoli. Non si tratta delluso espositivo, estetizzato e provocatorio, dei rifiuti come accadeva negli anni 50 e 60 nelle opere di Rauschenberg o degli altri esponenti del movimento New Dada.

Quella ammucchiata a terra in via Settembrini, sulle scale che delimitano la facciata laterale del Museo Madre, tempio dellarte contemporanea in Campania, è vera e propria immondizia, scarti reali della zona accumulati e non ritirati con regolarità. Un biglietto da visita per napoletani e turisti, attratti dalle opere di Fabre o di Clemente, che probabilmente non si ritrova nei pressi di nessun museo al mondo. La denuncia è partita dai rappresentanti dei Verdi, Francesco Borrelli (consigliere regionale) e Marco Gaudini (consigliere comunale) sabato in occasione della contemporanea Notte europea dei Musei, una prestigiosa manifestazione internazionale. La situazione è inaccettabile - hanno sottolineato i due consiglieri -, che va sanata evitando per sempre questo scempio. Lingresso del Museo Madre di Napoli non può diventare infatti una discarica a cielo aperto. Perché non è possibile che una delle strutture più importanti e visitate della città si sia di fatto trasformata in luogo per lo sversamento di rifiuti di ogni tipo: sacchetti di plastica, carta, organici e addirittura mobili distrutti. Non possiamo permettere che, a causa di questi delinquenti incivili, i pregiudizi su Napoli aumentino e restino impressi nella mente di troppi. Quelle scale ha denunciato poi la presidente della Fondazione Donnaregina, Laura Valente - sono state ripulite dopo la denuncia, ma la situazione è ritornata la stessa in poche ore. E quindi ringrazio di cuore il consigliere Borrelli per aver dato eco alle denunce che da oltre un anno il museo Madre fa ogni giorno al Comune e allAsia senza ricevere alcuna risposta. Più volte la sottoscritta e il direttore Andrea Viliani, insieme allo staff del museo e ad alcuni artisti ospiti, sono stati costretti a togliere con le proprie mani i cumuli di immondizia dalle scalette laterali adiacenti lingresso del museo. E spero che questa risonanza mediatica porti finalmente le autorità ad intervenire per cancellare definitivamente lo scempio perpetrato ai danni della città in uno dei luoghi simbolo del patrimonio culturale della Regione Campania. Altrimenti saremo costretti ad organizzarci da soli, amaramente consapevoli della totale inerzia delle autorità competenti.

E dire che in questo periodo più che mai la struttura della Fondazione Donnaregina per le Arti Contemporanee è stata sede di eventi importanti, come ad esempio lHappy Earth Days 2019, lincontro col critico americano Drew Hammond, le celebrazioni mondiali del centenario dalla nascita di Merce Cunningham, fino alla visita ufficiale del Presidente della Camera dei deputati Roberto Fico, il 10 maggio. Per non parlare poi della consueta attività museale, delle continue iniziative didattiche rivolte ai più giovani e dellimminente manifestazione Unaltra Galassia, festa del libro con reading, evocazioni dautore e dialoghi, fissata dal 24 al 26.



news

09-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 9 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news