LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Caserta. Maffei visitatrice in incognito alla Reggia
G. C.
Corriere del Mezzogiorno - Campania 21/5/2019

Ieri mattina la neo direttrice ha pagato il biglietto e ha fatto la sua ispezione. Ma è stata riconosciuta

NAPOLI. In attesa dellufficialità (in realtà la sua nomina a direttrice della Reggia di Caserta è più che certa) Tiziana Maffei ha voluto visitare informalmente quello che sarà il suo nuovo luogo di lavoro. Ha preferito non annunciare il suo arrivo. In mattinata, come uno dei tantissimi turisti che, grazie anche al lavoro del suo predecessore Mauro Felicori, quotidianamente prendono dassalto la monumentale residenza borbonica e il suo parco, ha fatto la fila al botteghino per acquistare un biglietto per la visita.

Meta del suo blitz gli appartamenti reali e il giardino. Probabilmente ha voluto prendere contatto con la realtà senza linevitabile filtro di funzionari e dipendenti che, come è comprensibile, vanno in fibrillazione ad ogni cambio al vertice, e tendono a rappresentare la situazione in maniera leggermente diversa. Maffei ha insomma avuto modo di vedere la Reggia in un giorno normale. La neo direttrice si sarebbe anche fermata alla buvette. E lì sarebbe stata riconosciuta da alcuni visitatori che probabilmente lavevano vista in foto sui giornali, quando il ministro per i Beni culturali Alberto Bonisoli annunciò la sua nomina. Con cortesia, larchitetto, che da tre anni è alla guida dellInternational council of museums Italia, si è però sottratta alla domande. E visto che leffetto sorpresa era ormai consumato avrebbe deciso di lasciare la Reggia. Quando tornerà in veste ufficiale? A questo punto si deve ritenere che lo farà dopo il perfezionamento formale delliter di nomina. Un dato è certo: con grande attenzione si aspettano le sue prime mosse. Alle spalle ha la gestione di Felicori, che durante la sua permanenza a Caserta è riuscito a raddoppiare gli ingressi alla Reggia e a moltiplicare gli introiti grazie a una politica molto dinamica di utilizzo del bene culturale che pure ha provocato alcuni maldipancia, ma certamente sul piano dei numeri ha prodotto risultati oggettivi. Al momento dellannuncio della nomina di Maffei, il ministro ha chiarito in unintervista esclusiva al Corriere del Mezzogiorno che la scelta era caduta sulla presidente dellIcom perché il profilo di questultima garantiva una visione e una competenza più ampia degli altri candidati.

Il blitz alla reggia ricorda molto quello effettuato nella primavera del 2013 dallallora ministro dei Beni culturali Massimo Bray. Il predecessore di Dario Franceschini e di Bonisoli in perfetto anonimato decise di utilizzare il treno della Circumvesuviana per raggiungere il sito archeologico. E con lo zainetto in spalla effettuò la visita come un americano qualsiasi.



news

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

26-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

Archivio news