LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il rischio è di finire in farsa
Vincenzo Trione
Corriere del Mezzogiorno - Campania 21/5/2019

Siamo quasi alla farsa. Sulle pagine del Corriere della Sera di ieri, Gian Antonio Stella ha pubblicato un severo jaccuse sul caso-Pompei, che dallo scorso 3 gennaio è priva di un direttore. La vicenda è oramai nota: 137 giorni per avviare le procedure, per pubblicare il bando, per scegliere i commissari, per ricevere i curricula dei candidati, per valutarne i titoli, per selezionarne dieci, per sentirli in una serie di colloqui, infine per arrivare a una rosa di tre nomi da proporre al ministro Alberto Bonisoli. La short list: Maria Grazia Filetici, Maria Paola Guidobaldi e luscente Massimo Osanna. Per una fortuita coincidenza (?), proprio ieri mattina il ministro ci è stato confermato da alcune fonti interne al Mibac ha chiamato Osanna. Evviva! Era ora! Una scelta naturale, forse addirittura necessaria. Giunta con grande ritardo. Ma almeno arrivata. Certo, Bonisoli non è un esempio di rapidità e di efficientismo (Sono un tipo lento, ha detto qualche giorno fa in una ricca intervista a Paolo Conti uscita sempre sul Corriere): è cauto, prudente, procede con tempi spesso troppo dilatati. Eppure ci siamo detti egli è capace di atti onesti, coraggiosi, talvolta impopolari, che rivelano indipendenza intellettuale.

Si ricordi la recente vicenda del prestito negato delle Sette opere di misericordia di Caravaggio.

Dunque, siamo al lieto fine?

Invece, no. In serata, unagenzia comunica che i tre aspiranti-direttori sono stati convocati oggi dal cunctator Bonisoli: I tre candidati, () erano già stati incontrati dal ministro, che ora li rivedrà uno ad uno per una valutazione più approfondita prima di rendere pubblica la sua decisione.

Qual è il senso di questa scelta? Che cosa vorrà capire il ministro da questi ulteriori colloqui? Di quali altri elementi ha bisogno, prima della scelta finale? A quali criteri si affiderà per individuare il vincitore?

Il nostro timore è che Osanna rischi di diventare vittima di un pericoloso gioco di guerre tra bande e di veti incrociati orditi ai suoi danni dai tanti vertici ministeriali transitati dal Pd al sistema giallo-verde, esempio del celebre trasformismo italico.

Forse, Osanna non è troppo gradito a qualcuno a Roma. Per essere stato nominato dal predecessore di Bonisoli, Dario Franceschini. Per il suo presunto renzismo. Ci piacerebbe, invece, che il ministro Bonisoli non dimenticasse leccellente lavoro di conservazione e di valorizzazione portato avanti con rigore, competenza e passione da questo archeologo professore allUniversità Federico II negli ultimi tre anni, dopo decenni di incurie e di dilettantismi.

Se così non fosse, sarebbe un pessimo segnale per la meritocrazia nel nostro Paese.



news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news