LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il rischio è di finire in farsa
Vincenzo Trione
Corriere del Mezzogiorno - Campania 21/5/2019

Siamo quasi alla farsa. Sulle pagine del Corriere della Sera di ieri, Gian Antonio Stella ha pubblicato un severo jaccuse sul caso-Pompei, che dallo scorso 3 gennaio è priva di un direttore. La vicenda è oramai nota: 137 giorni per avviare le procedure, per pubblicare il bando, per scegliere i commissari, per ricevere i curricula dei candidati, per valutarne i titoli, per selezionarne dieci, per sentirli in una serie di colloqui, infine per arrivare a una rosa di tre nomi da proporre al ministro Alberto Bonisoli. La short list: Maria Grazia Filetici, Maria Paola Guidobaldi e luscente Massimo Osanna. Per una fortuita coincidenza (?), proprio ieri mattina il ministro ci è stato confermato da alcune fonti interne al Mibac ha chiamato Osanna. Evviva! Era ora! Una scelta naturale, forse addirittura necessaria. Giunta con grande ritardo. Ma almeno arrivata. Certo, Bonisoli non è un esempio di rapidità e di efficientismo (Sono un tipo lento, ha detto qualche giorno fa in una ricca intervista a Paolo Conti uscita sempre sul Corriere): è cauto, prudente, procede con tempi spesso troppo dilatati. Eppure ci siamo detti egli è capace di atti onesti, coraggiosi, talvolta impopolari, che rivelano indipendenza intellettuale.

Si ricordi la recente vicenda del prestito negato delle Sette opere di misericordia di Caravaggio.

Dunque, siamo al lieto fine?

Invece, no. In serata, unagenzia comunica che i tre aspiranti-direttori sono stati convocati oggi dal cunctator Bonisoli: I tre candidati, () erano già stati incontrati dal ministro, che ora li rivedrà uno ad uno per una valutazione più approfondita prima di rendere pubblica la sua decisione.

Qual è il senso di questa scelta? Che cosa vorrà capire il ministro da questi ulteriori colloqui? Di quali altri elementi ha bisogno, prima della scelta finale? A quali criteri si affiderà per individuare il vincitore?

Il nostro timore è che Osanna rischi di diventare vittima di un pericoloso gioco di guerre tra bande e di veti incrociati orditi ai suoi danni dai tanti vertici ministeriali transitati dal Pd al sistema giallo-verde, esempio del celebre trasformismo italico.

Forse, Osanna non è troppo gradito a qualcuno a Roma. Per essere stato nominato dal predecessore di Bonisoli, Dario Franceschini. Per il suo presunto renzismo. Ci piacerebbe, invece, che il ministro Bonisoli non dimenticasse leccellente lavoro di conservazione e di valorizzazione portato avanti con rigore, competenza e passione da questo archeologo professore allUniversità Federico II negli ultimi tre anni, dopo decenni di incurie e di dilettantismi.

Se così non fosse, sarebbe un pessimo segnale per la meritocrazia nel nostro Paese.



news

24-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

Archivio news