LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Marino. Recuperato a Marino il quadro trafugato a Napoli raffigurante San Nicola di Bari
Castelli notizie 17/05/2019

Il prezioso quadro rappresentante San Nicola di Bari è tornato a casa. Lopera, trafugata nel 1992 dalla
chiesa Santa Maria in Cosmedin di Napoli, è stata ritrovata grazie alla segnalazione di un antiquario a Marino.

Era dicembre del 2018 quando un imprenditore, di mezza età, antiquario della zona dei Castelli Romani, comunicò al luogotenente Simmaco Vigilante, comandante della stazione carabinieri di Marino, di aver acquistato qualche tempo prima un prezioso dipinto su legno rappresentante San Nicola di Bari. Lo stesso effettuò delle ricerche sul sito del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, e scoprì che tale opera darte risultava nel bollettino dei reperti trafugati.

Così i militari di Marino, si sono subito messi al lavoro, dopo aver preso in consegna il dipinto, è stata avanzata richiesta al nucleo carabinieri tutela patrimonio culturale di Napoli, tendente ad accertare leventuale provenienza illecita del dipinto olio su tela di autore anonimo del XV secolo, raffigurante appunto San Nicola di Bari, acquistato per limporto di 200.000 euro dal noto antiquario. A seguito del controllo, effettuato mediante lausilio della Banca Dati dei Beni Illecitamente sottratti gestita dai carabinieri, è stato accertato che il dipinto era parziale provento di furto perpetrato da ignoti il 2 marzo 1992 in danno della chiesa Santa Maria in Cosmedin di Napoli.

Approfondite indagini hanno permesso di deferire alla Procura della Repubblica di Roma due persone resesi responsabili della ricettazione dellopera darte, due romani di mezza età, che gestiscono un antiquariato in centro. Lopera è stata riconosciuta autentica ed appartenente alla citata chiesa a seguito di approfondito esame tecnico svolto da funzionari della Soprintendenza A.B.A.P per il Comune di Napoli.

Il dipinto di importantissimo valore storico, artistico, culturale, era anche pubblicato sul bollettino delle ricerche Arte in ostaggio n. 17 alla pagina n. 42. Lopera darte è stata così nel dicembre scorso recuperata dai carabinieri della stazione di Marino ai Castelli Romani, tra Marino e Grottaferrata, presso la villa dellimprenditore che laveva acquistata regolarmente qualche mese prima, presso il noto rivenditore di antiquariato romano.

Lopera una volta recuperata dai militari è stata presa in consegna dal comando tutela patrimonio culturale dei carabinieri di Napoli ed ora è in mostra al museo storico artistico della fondazione di Villa Rufolo a Ravello in provincia di Salerno nellambito della mostra sui reperti archeologici e le opere darte recuperate dai carabinieri del TPC (Tutela Patrimonio Culturale ).

Grande soddisfazione da parte della Soprintendenza ai Beni Culturali, quando hanno visto i carabinieri di Marino riportare ai colleghi di Napoli la preziosa opera darte dallinestimabile valore storico e artistico. Al luogotenente Simmaco Vigilante ai suoi militari e ai colleghi del TPC sono andati i complimenti e i ringraziamenti dei vertici della Soprintendenza ai Beni Culturali e Belle Arti di Napoli per limportante ritrovamento storico.

https://www.castellinotizie.it/2019/05/17/recuperato-a-marino-il-quadro-trafugato-a-napoli-raffigurante-san-nicola-di-bari/


news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news