LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Matera. Duni senza pace, il teatro andrà allasta
Antonella Ciervo
Corriere del Mezzogiorno - Puglia 4/5/2019

Sempre più tiepido limpegno del Comune. Cotugno: ci vuole un piano generale per le aree culturali

Matera. Il teatro Duni è destinato ad essere venduto allasta. È il risultato della nuova udienza che si è svolta in questi giorni al Tribunale di Matera nel corso della quale i proprietari hanno comunicato di attendere il finanziamento per ripianare i 400 mila euro di debiti, operazione che avrebbe evitato che il cine teatro finisse assegnato allincanto al miglior offerente in una data che fisserà il giudice Mariadomenica Marchese.

Si riaffacciano, dunque, tutti i dubbi che hanno accompagnato in questi mesi liter giudiziario della struttura in pieno centro della città ormai chiusa da tempo. Sempre più distaccato latteggiamento del Comune che già un mese fa aveva commentato lulteriore rinvio delludienza con una frase laconica del sindaco de Ruggieri che confermava di aver preso atto della decisione del tribunale e di confidare in una soluzione in tempi brevi. Un po poco per il sindaco che sin dal suo arrivo alla guida della città aveva fatto dellacquisto del Duni una delle priorità della sua amministrazione. Col passare dei mesi e laffievolirsi delleffetto Matera 2019, lurgenza di impossessarsi delledificio costruito da Ettore Stella, esempio di architettura moderna, sembra essersi ridotta notevolmente.

Il tema più urgente resta quello dei contenitori culturali di cui la città è quasi totalmente priva, nonostante il suo ruolo di capitale europea della cultura. I tempi di questa operazione spiega il consigliere comunale del movimento Matera Capitale, Angelo Cotugno - sono stati troppo lunghi. Cè ancora la voglia di acquistarlo? Lo si faccia, ma al tempo stesso si pensi anche ad una programmazione più complessiva, alla gestione degli spazi. Insomma, il teatro Duni non è tutto, cè anche altro aggiunge -. Non si può negare che limmobile non rappresenti un esempio importante e che la città debba dotarsi di un luogo come questo, ma prima vanno risolti i problemi fra i soci e questo può voler dire allungare ulteriormente i tempi in caso di eventuali ricorsi. In prospettiva prosegue Cotugno la vita culturale della città proseguirà anche dopo il 2019 e non sarà il Duni a risolvere i nostri problemi, né lo farà la Cava del Sole (spazio alle porte della città che ha ospitato la cerimonia di apertura dellanno da capitale europea della cultura, il 19 gennaio scorso, ndr ) che ha un modello inefficiente. Al momento infatti non abbiamo ancora informazioni sulla gestione e sugli eventi che sono in programma. Sia io che lex consigliere comunale Saverio Vizziello abbiamo seguito a lungo questa vicenda per la quale sarebbe il caso di individuare anche queste responsabilità. Sul caso del teatro Duni conclude Cotugno lamministrazione ha già fondi disponibili e questo potrebbe far partire i lavori subito dopo leventuale aggiudicazione senza dimenticare però che va chiarito laspetto legato alla gestione. In caso contrario finirebbe come al solito: lavori conclusi e tutto fermo.



news

24-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

Archivio news