LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Usa, il dipinto rubato dai nazisti "appartiene" al museo. La sconfitta legale di una famiglia ebraica
La Repubblica 1/5/2019

Lo ha stabilito un giudice americano, con riserva. Gli eredi Cassirer ne erano i legittimi proprietari dal 1900
abbonati a


Il museo spagnolo Thyssen-Bornemisza potrà tenersi il Pissarro che i nazisti rubarono alla famiglia Cassirer nel 1939. Contravvenendo così ai Principi della Conferenza di Washington, che la Spagna ha firmato insieme ad altre 44 nazioni, applicabili alle opere darte confiscate dai nazisti, che chiedono in particolare lidentificazione delle opere darte confiscate dai nazisti al fine di arrivare a soluzioni giuste ed eque.

"Sia fatto ogni sforzo affinché si possano restituire ai legittimi proprietari le opere confiscate dai nazisti, come pure le opere vendute sotto costrizione", recitano i Principi. Ma no, questo pregiato Pissarro, Rue Saint-Honoré in the Afternoon. Effect of Rain del 1897, estorto per paura alla famiglia Cassirier, rimarrà in bella mostra nelle sale del Thyssen di Madrid.

La richiesta degli eredi della famiglia, che ora vivono a San Diego, è stata rigettata dopo 14 anni di battaglia legale. In base alla legge spagnola se un collezionista o un museo non è a conoscenza che l'opera d'arte sia stata saccheggiata, allora ne è il legittimo proprietario.

Il giudice, nella sua sentenza, ha specificato che nonostante il museo spagnolo sia legalmente autorizzato a tenersi il dipinto, l'insistenza della Spagna per tenerlo è "inconsistente con i Principi di Washington che si basano sui principi morali per cui le proprietà artistiche e culturali confiscate dai nazisti alle vittime dell'Olocausto, dovrebbero essere restituite a loro o agli eredi".

Ha aggiunto che il barone Hans-Heinrich Thyssen-Bornemisza, l'industriale tedesco che ha comprato il quadro da un commerciante americano nel 1976, "dovrebbe essere consapevole delle circostanze o dei bollini rossi" che segnalano che tale opera è stata trafugata.

La signora Cassirer nel 1939, quando viveva in Germania, fu forzata a cedere il dipinto in cambio della sua libertà: un visto per la fuga. L'opera d'arte apparteneva alla sua famiglia sin dal 1900. Il nipote, Claude, disse al La Times nel 2010 che aveva ancora la memoria vivida del Pissarro appeso alle pareti di casa a Berlino.

Dopo la guerra, Claude, insieme ad altri ebrei europei, chiese aiuto alle forze alleate per riavere indietro l'arte saccheggiata. Fu nel 1999 che un amico scoprì che il quadro era esposto nel Museo Thyssen-Bornemisza. Claude iniziò la causa nel 2005. Dopo la sua morte, nel 2010, il figlio David si è continuato a occupare del caso.

Il legale della famiglia ha dichiarato all'Associated Press: "Siamo rispettosamente in disaccordo sul fatto che questo tribunale non possa forzare il regno di Spagna a obbedire ai suoi impegni morali".

https://www.repubblica.it/esteri/2019/05/01/news/usa_il_dipinto_rubato_dai_nazisti_appartiene_per_legge_al_museo_la_sconfitta_di_una_famiglia_ebrea-225257381/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P2-S1.6-T1


news

09-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 9 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news