LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Bar e ristoranti il Prg degli arredi. Colori chiari e pedane nei gazebo
Paolo Cuozzo
Corriere del Mezzogiorno - Campania 30/4/2019

Vertice Comune-Soprintendenza-Università. Prima Chiaia poi il Vomero
Aree Unesco, De Magistris oggi va da Bonisoli: sul tavolo ci sono 90 milioni

NAPOLI. Il centro storico di Napoli, quello che da via Foria va a Santa Lucia attraversando il perimetro Unesco, si doterà presto di un Piano regolatore degli arredi; quegli arredi che tecnicamente si chiamano dehors. Si tratta in pratica delle linee giuda per stabilire come dovranno essere pedane dei gazebo, strutture laterali, tavoli e sedie delle attività commerciali che occupano suolo pubblico.

Bar, ristoranti e botteghe avranno circa 6 mesi di tempo per organizzarsi, presentando un progetto agli uffici comunali; progetto che se risponderà ai dettami stabiliti al tavolo odierno, avrà il via libera giurano al Comune anche abbastanza velocemente, atteso che non occorrerà più lok temporaneo da parte della Soprintendenza. Il progetto è in dirittura darrivo. E stamattina, in commissione Lavoro e Commercio al Comune di Napoli si farà il punto sullo stato di avanzamento del tavolo di lavoro dopo lintesa siglata il 2 agosto del 2017 tra Comune di Napoli, Camera di Commercio, Soprintendenza e Facoltà di Architettura dellUniversità Federico II, per la progettazione dei Dehors dei pubblici esercizi nel Centro Storico Unesco. Siederanno al tavolo il vicesindaco Panini, che ha la delega al Commercio; Giovanni Piombini, che segue per il Comune gli aspetti tecnici; il professor Mario Losasso, per la Facoltà di Architettura; e larchitetto Amalia Scielzo, per la Soprintendenza. Una volta approvato il progetto, il tutto andrà in giunta comunale per lok definitivo. Per ora si comincia con il Centro storico ma presto le linee guida saranno estese anche al Vomero e allArenella, dove per il momento si procederà con un regime transitorio. Si chiameranno scelte dambito: serviranno per stabilire in singole aree, piazze, strade o vie che tipo di arredi si potranno utilizzare e, in base alla tipologia commerciale, quanto spazio si potrà occupare. Il colore sarà uguale per tutti, cambieranno eventualmente le sfumature, racconta Nino Simeone, presidente della Commissione Mobilità e Infrastrutture, che siede però anche in commissione Lavoro e Commercio. Attualmente dice Simeone in tutta questarea sono autorizzate poche centinaia di attività su diverse migliaia di esercizi che insistono in queste zone e che, purtroppo per loro, stanno ricevendo multe a raffica e diffide che spesso portano alla chiusura. Per Simeone, senza dubbio ci sarà una ricaduta positiva per il pagamento della Cosap, che è la tassa di occupazione del suolo. I dehors dovranno rispettare un design omogeneo e un piano colore con tinte che dovranno essere chiare e non scure. È immaginabile puntare sul beige, ma anche sullazzurro e sul giallo, colori tenui, aggiunge Vincenzo Solombrino, che questa mattina presiederà la commissione. Sempre stamattina, alle 12.30, nella sede del Mibac a Roma, è prevista una riunione tra i vertici del ministero dei Beni Culturali e del Comune di Napoli per pianificare lutilizzo dei 90 milioni di euro stanziati dal Cipe nellambito del programma Fondi di sviluppo e coesione 2014-2020, piano operativo Cultura e turismo per il centro storico di Napoli. Alla riunione con il ministro Alberto Bonisoli e il capo di gabinetto del ministero Tiziana Coccoluto, saranno presenti il sindaco, Luigi de Magistris, con il capo di gabinetto, Attilio Auricchio, e lassessore allUrbanistica, Carmine Piscopo. La riunione servirà a pianificare in condivisione tra governo e Comune di Napoli le priorità strategiche dellinvestimento, armonizzandolo con i progetti già in corso per il grande progetto Centro Storico Unesco finanziato dallUe.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news