LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia, S. Felice. Porta aperta e ladri rubano gli oggetti sacri
E. Bir.
Corriere del Veneto 17/4/2019

La porta della sacrestia era aperta e ne hanno approfittato entrando nel cuore della notte, favoriti dal buio. Hanno trovato la chiave di un armadio, lo hanno aperto e hanno preso tre oggetti dargento riposti allinterno e che risalgono allOttocento. Poi se ne sono andati, completamente indisturbati. Nessuno ha visto niente, nessuno ha sentito. Solo il mattino successivo, il parroco don Raffaele Muresu si è reso conto del furto e ha chiamato i carabinieri. Ma il colpo, risaliva a parecchie ore prima e i banditi non avevano lasciato tracce. Potrebbero però essere stati più di uno i ladri che nella notte tra sabato e domenica hanno saccheggiato la sacrestia della parrocchia di San Felice a Venezia, proprio durante la settimana Santa turbando i fedeli che si recano spesso in chiesa a pregare e che ieri non parlavano daltro. La chiesa, fondata nel decimo secolo per volontà della famiglia Gallina che risiedeva in quella zona, sorge nel sestiere di Cannaregio in calle San Felice. Nel Cinquecento è stata completamente ricostruita seguendo lo stile del Rinascimento e al suo interno sono conservate diverse opere darte, tra cui alcune tele e anche una piccola pala del Tintoretto che raffigura San Demetrio. Nella sacrestia, in un armadio erano stati riposti un calice, una pisside e una croce. Oggetti dargento che hanno un valore di migliaia di euro e che sono finiti in mano ai ladri, che probabilmente intendono rivenderli nel mercato nero. I banditi, entrati grazie alla porta aperta, hanno trovato in un cassetto la chiave dellarmadio e grazie a questa non hanno lasciato alcun segno di scasso, riuscendo anche a non fare rumore. Non è escluso che siano andati a colpo sicuro, sapendo che i tre oggetti si trovavano proprio in quel posto, ma conoscendo anche il nascondiglio della chiave. Per scoprirlo, i carabinieri della compagnia di Venezia hanno avviato unindagine: durante il sopralluogo hanno acquisito le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza della zona, che potrebbero aver immortalato i banditi in fuga. Sono stati anche prelevati dei campioni per cercare eventuali impronte lasciate dai ladri per riuscire a identificarli.



news

24-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

Archivio news