LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Torino. Il giorno di Leonardo (che ancora cerca casa)
Paolo Morelli
Corriere della Sera - Torino 16/4/2019

Per il Ritratto di vecchio di Leonardo da Vinci, meglio noto come Autoritratto, ancora non cè una casa più grande come auspicato e promesso. Apre oggi, infatti, la grande mostra Leonardo da Vinci. Disegnare il futuro, allestita alla Galleria Sabauda fino al 14 luglio, ma per conoscere il destino della preziosa opera bisognerà attendere i risultati delle analisi dellIstituto centrale di Patologia del Libro, in arrivo fra due mesi. Lidea dellassessora comunale alla Cultura, Francesca Leon, resta quella di esporre il disegno anche dopo la chiusura della mostra, magari a intervalli regolari dopo i necessari periodi di riposo. Ma bisogna vedere conferma Leon per quanto tempo sarà autorizzato. Lidea piace anche alla direttrice dei Musei Reali Enrica Pagella, ma la cautela, in questa fase, è dobbligo. Non cè ancora unipotesi per il futuro spiega perché stiamo aspettando di avere i dati. LIstituto ha svolto delle indagini diagnostiche e sta preparando un documento, che conterrà il protocollo di conservazione. Il capolavoro è un malato cronico dice la direttrice della Biblioteca Reale affetto da foxing ed è destinato a scomparire.

Per il Ritratto di vecchio di Leonardo da Vinci, meglio noto come Autoritratto, ancora non cè una casa più grande come auspicato e promesso.

Apre oggi, infatti, la grande mostra Leonardo da Vinci. Disegnare il futuro, allestita alla Galleria Sabauda fino al 14 luglio, ma per conoscere il destino della preziosa opera bisognerà attendere i risultati delle analisi dellIstituto centrale di Patologia del Libro, in arrivo fra due mesi. Lidea dellassessora comunale alla Cultura, Francesca Leon, resta quella di esporre il disegno anche dopo la chiusura della mostra, magari a intervalli regolari dopo i necessari periodi di riposo. Ma bisogna vedere conferma Leon per quanto tempo sarà autorizzato. Lidea piace anche alla direttrice dei Musei Reali Enrica Pagella, ma la cautela, in questa fase, è dobbligo. Non cè ancora unipotesi per il futuro spiega perché stiamo aspettando di avere i dati. LIstituto ha svolto delle indagini diagnostiche e sta preparando un documento, che conterrà il protocollo di conservazione.

Le celebrazioni per i 500 anni dalla morte del genio toscano, intanto, hanno messo in moto la macchina organizzativa e turistica in tutto il Paese. È la prima volta che vedo lautoritratto di Leonardo commenta il Ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli e sento la responsabilità di questo momento perché oggi, che è il compleanno di Leonardo, diamo il via a importanti iniziative in tutta Italia. Aspetto sottolineato anche dal sottosegretario Lucia Borgonzoni. Ma cè anche la Francia, che ha chiesto in prestito alcune opere agitando qualche polemica. Stiamo ragionando da settimane con il mio collega francese afferma Bonisoli per dare una mano anche ad altri Paesi europei, fra cui la Francia.

Torino, intanto, vuole dire la sua con una mostra costata 750 mila euro, in buona parte coperti dallo sbigliettamento e il resto dagli sponsor, che ha messo insieme i Musei Reali e lassociazione Metamorfosi. Lidea racconta Pietro Folena, ex parlamentare e presidente dellassociazione è dare uninterpretazione dellopera e del lascito di Leonardo, che ha a che fare con il carattere innovativo di Torino e del Paese. Speriamo in futuro aggiunge Luciano Violante, presidente della Fondazione Leonardo di potenziare lidea di Torino come intreccio fra tecnologia e umanesimo.

E che la città sia leonardesca, lo ha ripetuto la sindaca Chiara Appendino, sottolineando limportanza della mostra sul piano dellaccessibilità. Intorno allAutoritratto, in una ampia sala con altre opere che elaborano il tema dellartista che ritrae sé stesso (di Luigi Ontani, Salvo e Alberto Savinio), si sviluppano diversi temi grazie ad altri disegni di Leonardo. Carri muniti di falci apre la prima sezione dellesposizione, dedicata agli Antichi modelli, che include anche un modellino di carro falcato prestato dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano. Da lì, peraltro, arrivano anche altri modelli ispirati al Codice sul volo degli uccelli.

È un viaggio negli studi di Leonardo, a metà tra la scienza e larte, perché, spiega Paola Salvi, curatrice della mostra insieme a Enrica Pagella e Paolo Di Teodoro, lo scienziato e lartista sono la stessa cosa. Ed è così che ogni disegno è esposto con altri disegni, o sculture e ricostruzioni, spesso di grandi nomi dellarte italiana.

La nostra intenzione aggiunge Enrica Pagella era di approfondire la conoscenza dei disegni per metterli in relazione con altri artisti del Rinascimento, come Michelangelo, Raffaello, il Pollaiolo o Botticelli. Compaiono prestiti importanti, come gli Studi di nudo maschile del Pollaiolo, in arrivo dal Louvre, o lo Studio per Apollo del Botticelli, concesso dagli Uffizi, o ancora lAngelo di Raffaello, della Pinacoteca di Brescia. Alcuni studi di Michelangelo arrivano dal Teylers Museums di Haarlem (Paesi Bassi), mentre il suo straordinario Nudo di schiena è di Casa Buonarroti a Firenze.

Il prestito più prestigioso è probabilmente il Codice Trivulziano, dalla Biblioteca Trivulziana di Milano. La mostra, intanto, ha attivato tutto il Piemonte, con eventi a Barge (Cn), di cui Leonardo lodava la quartzite, a Saluzzo (Cn), Biella e Novara, fra gli altri. Cè poi un itinerario, promosso da Abbonamento Musei, in Val Borbera (Al) sulle tracce del Montebore, un formaggio apprezzato dal genio toscano.

Non mancano, infine, lUniversità di Torino, che porterà 60 ricercatori a far da guida in alcuni momenti durante la mostra, il Politecnico, con lesposizione Leonardo. Tecnica e territorio al Castello del Valentino, e un ciclo di otto conferenze allAccademia delle Scienze.



news

11-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news