LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Soprintendenze, meno poteri
Angelo Agrippa
Corriere del Mezzogiorno - Campania 4/4/2019

Il ministro Stefani convoca i governatori sul regionalismo differenziato. Dibattito in Parlamento
De Luca: Inutili alcuni pareri vincolanti. Autonomia, nuovo scontro con Zaia

NAPOLI. Nellambito dellautonomia differenziata, dobbiamo chiarire quali materie devono avere carattere nazionale, come la scuola e la tutela dei beni storici e artistici, anche se io ritengo che vadano ridotte di almeno un terzo le competenze delle Soprintendenze: in alcune materie è inutile avere pareri vincolanti.

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, affonda il colpo, attaccando quella che per lui resta una palude burocratica da bonificare e un groviglio normativo da sciogliere al più presto, dato che tutto fa, tranne che tutelare il patrimonio urbano, giacché, alla fine, produce soltanto lungaggini procedurali, allungando inevitabilmente i tempi realizzativi dei lavori delle opere edilizie. È la vecchia battaglia per la sburocratizzazione che oggi il governatore della Campania raccoglie sulla strada accidentata della trattativa sullautonomia differenziata.

Il ministro per gli Affari regionali, Erika Stefani, ha provato a mettere intorno ad un tavolo i presidenti delle Regioni per riflettere sulle modalità di approccio alla questione: la discussione sulle competenze, il coinvolgimento del Parlamento e il riequilibrio delle risorse. Nella pre-intesa cè la compartecipazione su Iva e tributi ha tenuto a sottolineare il presidente del Veneto, Luca Zaia . Sullintesa presentata con il Governo cè scritto che partiamo con la spesa storica, e che abbiamo tre anni di tempo per passare gradualmente ai fabbisogni standard, ormai un obbligo di legge. Superati i tre anni si passa alla spesa media storica nazionale. È il principio della livella, come ho ripetuto al collega presidente della Campania, De Luca. Sprecheranno tutti un po di meno ha continuato . Non dimentichiamo che in questo Paese abbiamo 30 miliardi di euro di sprechi allanno nella Pubblica amministrazione.

Ma il governatore campano ha opposto la sua resistenza: Chiediamo di rimettere il dibattito con i piedi per terra, perché una grande questione storica, ideale e costituzionale non può essere ridotta a questione di interessi di bottega. Ripeto ha avvertito la Campania accetta la sfida dellefficienza; ci sono, in modo particolare al Sud, aree di parassitismo e di cialtroneria, ma i cialtroni sono i principali nemici del Sud. Chiariamoci: forme di autonomia fiscale per quanto consentito dallo Stato, ma anche fondo di perequazione e di coesione per affrontare il divario fra Nord e Sud: questo è il primo nodo da risolvere, altrimenti il Mezzogiorno è destinato allimpoverimento. Insomma, così non va: Capiamoci bene ha insistito : serve una valutazione, prima e non dopo, da parte degli uffici di bilancio dello Stato. Occorre definire in anticipo il fabbisogno standard e i livelli essenziali di prestazione. Altrimenti ha concluso dove andremo a parare?.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news