LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Immagini choc per salvare l'arte : gli inglesi le scoprono per primi
Paolo Conti
1 SET 2005 CORRIERE DELLA SERA



ROMAIl David di Michelangelo azzoppato, con un'intelaiatura di tubi da cantiere al posto della gamba sinistra. L'Ultima Cena di Leonardo da Vinci con la figura centrale del Cristo cancellata. Provocazione che assedia le coscienze italiane, un pugno nello stomaco del Bel Paese, che spinge l'Italia a frugarsi nelle tasche per salvare il proprio patrimonio.

La campagna della Fondazione Cittaltalia (ma ideata dalla Dentsu-Italia) per la seconda edizione della raccolta di fondi per il restauro dei beni culturali, nell'ambito delle Giornate europee del patrimonio, ha dunque funzionato, come lo slogan: Senza il tuo aiuto in Italia potrebbe mancare qualcosa. Da ieri la Rai (uno degli sponsor delle Giornate dell'arte, dal 24 settembre al 2 ottobre) trasmette un angoscian-te Intervallo, identico a quello della tv in bianco e nero: Caserta senza la Reggia, Roma senza il Colosseo, Pisa senza la Torre...


Il bello (o il brutto, a vederla con gli occhi italiani) che quei giudizi cos attenti e preoccupati non vengono dal nostro Paese, forse fin troppo allenato ai continui allarmi sulla sorte del patrimonio artistico. La campagna ha invece colpito l'immaginario della Gran Bretagna.

Il quotidiano Guardian riflette sul David deformato: Un terzo dei siti culturali italiani sono in emergenza ma il governo Berlusconi, che lotta per far rientrare il deficit nei parametri dell'Unione Europea, non intende aumentare i fondi per la conservazione del patrimonio. Llndipendent parla di una nazione in cui i capolavori del Bernini sono familiari quanto i supermercati del posto: I beni culturali soffrono per una caduta di finanziamento e di interesse e per la pura stupidit di alcuni. Ben venga una campagna che suona come una sveglia alla nazione. L'agenzia Reuters spiega come vandalismo, inquinamento e naturale usura del tempo abbiano fatto lievitare il conto che l'Italia deve pagare per mantenere i suoi beni.


In Italia, almeno per ora, le reazioni sono ben pi tiepide, rarefatte. L'anno scorso l'iniziativa non raggiunse somme stratosferiche: appena 300 mila euro. Ma stavolta l'obiettivo di CittaItalia, presieduta da Giuseppe De Rita, pi ambizioso, cos come la macchina organizzativa (basta consultare il sito www.fondazionecittaitalia.it) : un voto popolare e-mail per decidere il monumento da restaurare (sono in lizza, tra i tanti, la Fontana del Tritone del Bernini a Roma, il soffitto della Sala del trono di palazzo Reale a Milano, la Farmacia degli Incurabili a Napoli ma l'elenco nutrito).

E poi lotterie Dona & Vinci in venti citt, sms di solidariet, un bollettino di conto corrente per i versamenti. L'aria economica, hanno ragione i quotidiani britannici, proprio cambiata. Lo ammette Rocco Buttiglione. ministro per i Beni e le attivit culturali: La tutela e la difesa del patrimonio non spettano solo allo Stato ma anche ai cittadini che sono stavolta chiamati a dare direttamente il loro contributo indicando le opere da restaurare.
Dagli addetti ai lavori arriva un s e un suggerimento. Dice Anna Coliva, soprintendente della Galleria Borghese a Roma: Buona l'idea della campagna choc, ormai per far capire occorre un'immagine forte. Penso colpir soprattutto i pi giovani. L'ideale sarebbe che gli interventi finanziati fossero poi mo-nitorati. Un po' per rassicurare sulla sorte dei fondi. Un po' per spiegare come pu cambiare un bene culturale, prima e dopo l'operazione di restauro.


Paolo Conti



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news