LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA: La Sicilia deve diventare un 'laboratorio aperto'
Alessandro Pagano
WWW.giornalenisseno.it



Mussomeli. La Sicilia, per mettersi al passo con il resto del paese, deve diventare una sorta di laboratorio aperto nel quale innovazione tecnologica e sperimentazione di nuove frontiere della valorizzazione e fruizione del nostro patrimonio culturale si fondano in ununica e armonizzata realt. Il che vuol dire che dallanno zero, in termini di applicazioni tecnologiche in cui siamo attualmente, ci proietteremo, nel breve volgere di qualche anno, molto pi avanti di quanto potranno essere tanti altri posti nel mondo, che hanno cominciato questo percorso prima di noi. Lo ha dichiarato lassessore regionale ai Beni culturali, ambientali e alla Pubblica istruzione, Alessandro Pagano, intervenendo questo pomeriggio allaula consiliare di palazzo Sgadari ad un incontro sul tema: Recupero e valorizzazione dei beni culturali in Sicilia.

La nostra fortuna ha proseguito lassessore Pagano - avere una terra ricca di meraviglie archeologiche, artistiche, architettoniche, come ad esempio lo splendido castello di Mussomeli, che ci permette di offrire una valida e remunerativa pietra di scambio a chi intende investire in tecnologia.
Ovviamente questo non significa 'svendere' il nostro patrimonio ma piuttosto rivitalizzarlo e valorizzarlo cos da assicurare decenni di tranquillit e benessere a tutto il settore.

I possibili accordi con gli esperti che verranno in Sicilia, infatti, prevedono limpegno, da parte loro, a trasferire il necessario know-how correlato alla fruizione a forze gi presenti sul territorio, con importanti ricadute anche nel campo delloccupazione. Uno dei concetti-base da cui partire la gestione ai privati, la base pi logica se si vuole avviare una nuova vita dei beni culturali in Sicilia. La storia, infatti, ha dimostrato che lo sfruttamento 'a regime' dei tanti siti archeologici, monumenti, luoghi storici della nostra regione, veramente possibile solo se affidata a soggetti professionalmente qualificati, estranei alla pubblica amministrazione, che garantiscano costantemente immediatezza e dinamicit nellofferta, qualit che fino ad oggi sono mancate.

Poi dobbiamo educare il turista ad imparare divertendosi, godendo delle bellezze storiche della Sicilia, non solo osservandole dal di fuori, acriticamente e supinamente, come spesso accade, ma vivendole, nel vero senso della parola, calandosi nel contesto di riferimento, storico, sociale, artistico.

La nostra volont quella di accompagnare il turista prima, durante e dopo la visita ad un luogo storico, permettendogli di fare una piacevole passeggiata indietro nel tempo. Ultimo, ma non per importanza, il punto relativo alla comunicazione. Valorizzazione anche comunicazione. Se si opera per dar lustro ad un Bene e non si lavora per farlo sapere alla comunit rischia di essere tutta fatica sprecata. Dunque implementeremo e rafforzeremo i canali della comunicazione, soprattutto quelli della stampa, specializzata e non. Contemporaneamente inizieremo una massiccia opera di sensibilizzazione delle comunit locali che, in futuro, avranno il delicato compito di accogliere nel migliore dei modi i turisti che verranno a visitare i nostri Beni. Tutto ci riassunto nel nostro logo Identit Futuro che il denominatore comune delle nostre iniziative perch non ci pu essere futuro senza una precisa identit, non si pu costruire una identit senza pensare agli effetti che si desidera produrre in tempi futuri.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news