LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Chiude il Castello di Moncalieri: era rimasto un solo dipendente
Massimiliano Rambaldi
La Stampa - Torino 28/2/2019

Decisione del ministero dopo un anno dalla riapertura. I carabinieri accolgono le scolaresche.

Il Castello è aperto al pubblico nelle giornate di venerdì, sabato e domenica, con orario 10-18 ed è prevista una visita guidata allora per un massimo di 25 persone per turno. Il messaggio campeggia con orgoglio sul sito del Comune di Moncalieri, a testimoniare come il simbolo della città appartenga ormai a tutti. Peccato che da circa un mese non sia più così. Perché il Castello Reale, riaperto il 9 novembre 2017 dopo nove anni dallincendio che ne distrusse unala, è stato chiuso. Di nuovo. Non dal Comune, ma dal Polo Museale. Ossia lorgano periferico del ministero per i Beni e le Attività Culturali, che gestisce gli appartamenti reali e la cappella regia.

Alla fine del 2018, a un anno dalla riapertura al pubblico, si sono contati qualcosa come 20 mila ingressi. E con soli 12 giorni al mese disponibili per le visite. Un successo che si è scontrato però con il personale insufficiente. Sì, perché il motivo della nuova chiusura è proprio quello: non ci sono abbastanza addetti per garantire i servizi ritenuti essenziali per tenere i cancelli aperti.

La beffa
Una vera beffa per chi ha speso energie, soprattutto economiche, per iniziare anni fa un percorso che ha portato a restituire alla comunità un gioiello dal valore storico e culturale incalcolabile. Comune, Compagnia di San Paolo, Regione e tanti altri. Una volta che è arrivata la comunicazione dello stop, da Palazzo Civico non lhanno presa molto bene. Anzi. La reazione del sindaco Paolo Montagna pare non si possa nemmeno descrivere. Il suo commento più pacato ha riguardato i 70 mila euro, che lamministrazione aveva messo di tasca propria per aiutare il percorso di riapertura: Ce li devono ridare. Una provocazione certo, ma non tanto lontana da una volontà reale che per qualche giorno è balenata nella mente di Montagna.

Laiuto dei militari
Per fortuna che nel Castello ci sono i carabinieri. LArma ha infatti acconsentito, nei giorni scorsi, a far visitare alcune porzioni delledificio alle scolaresche di Moncalieri. Di fatto, continuando in qualche modo a mantenere vivo il collegamento tra il patrimonio storico e la popolazione. Un passo che è stato molto apprezzato dal Comune. Ma ora la domanda è una: che fine farà il Castello? La direttrice del Polo Museale, Ilaria Ivaldi, al momento non è in grado di dare tempistiche certe: Per poter garantire lapertura al pubblico, abbiamo chiesto al ministero lassegnazione di adeguato personale di vigilanza e accoglienza. Purtroppo però non cè disponibilità. Ad oggi è presente solo un dipendente. Soluzioni alternative? La direzione generale Musei del Mibac sta seguendo la questione e valutando la possibilità di assegnare del personale Ales (società interna del ministero, ndr) che consenta di sopperire, almeno in parte, alla carenza. A breve si dovrebbero avere novità. Voglio sottolineare che lattenzione al problema è massima. Si valuterà ogni possibile soluzione che consenta di riaprire il castello, in una situazione comunque non oggettivamente facile. Ricordiamo che gli appartamenti reali sono inseriti allinterno della caserma di un Reggimento dei carabinieri, tuttora attiva e operante.

https://www.lastampa.it/2019/02/28/cronaca/chiude-il-castello-di-moncalieri-era-rimasto-un-solo-dipendente-ZMqrspbfVkCMIJMoO8cM5O/pagina.html


news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news