LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Sì allo spostamento delle Sette Opere. Social divisi sul prestito a Capodimonte
Gimmo Cuomo
Corriere del Mezzogiorno - Campania 20/2/2019

La polemica infuria anche sul web. Cè chi grida allo scandalo e chi parla di movimento di idee

NAPOLI. Il dibattito sul trasferimento temporaneo delle Sette Opere di Misericordia del Caravaggio dalla cappella del Pio Monte in via dei Tribunali al Museo di Capodimonte per una mostra dedicata allartista lombardo, in programma da aprile a luglio, si sviluppa parallelamente anche sui social network.

Più informale e diretto il linguaggio, che ben evidenzia la passione che gli intellettuali napoletani stanno profondendo nella vexata quaestio : è meglio lasciare in situ la grande tela, finita dal Merisi nel gennaio del 1607 o acconsentire alla trasferta in collina per consentire la visione dinsieme di numerose opere del genio? A dare il là al dibattito lintervento dellex soprintendente Nicola Spinosa sul Corriere del Mezzogiorno di domenica scorsa. Su Facebook, invece, è stata Mariella Pandolfi, laurea in Filosofia a Napoli attualmente in cattedra (di Antropologia) allUniversità di Montreal, autrice del contributo che potete leggere in pagina. Ecco il succo del suo ragionamento favorevole allo spostamento a Capodimonte delle Opere. ...leterna querelle fra il vecchio e il nuovo in una città pietrificata. Basta. I quadri viaggiano, si muovono nel mondo globalizzato. E invece a Napoli ancora firme su firme contro un breve naturale viaggio per una mostra importante, internazionale e nella stessa città. Naturalmente, cè chi non è daccordo e lo dice senza mezzi termini, come Fabio Pignatelli che replica: Non capisco perché tutta questa foga, chi vuole può andare ai Tribunali a vedere le Sette Opere . Ironica la Pandolfi. Carina la parola foga da minuetto... un due tre.... Tra i firmatari della petizione promossa da Italia Nostra Napoli destinata al ministro per i Beni culturali Alberto Bonisoli per chiedergli di impedire il trasferimento del dipinto, cè anche la presidente di Napoli 99 Mirella Barracco che, coerentemente, dà ragione a Pignatelli. Ma contro la petizione si scaglia Gianpaolo Leonetti che plaude alliniziativa di Pandolfi. Brava Mariella, In questa levata di scudi dei talebani del no la verità non ha cittadinanza. Povera Napoli con questi intellettuali. Tra le voci favorevoli alla trasferta a Capodimonte cè anche quella dellartista Marisa Albanese. Che in un post sottolinea: Non si possono alzare muri anche per la cultura. Qualsiasi confine per me è assolutamente da eliminare. Oggi è possibile spostare capolavori inestimabili con mezzi sicuri, come abbiamo visto fare ovunque. Napoli è una città darte e questo è un vanto per noi napoletani. Il movimento delle idee, delle persone e delle opere darte ci garantisce la vita, il desiderio e i sogni.

Tra gli argomenti portati avanti dai contrari al viaggio della tela, quello riguardante la fusione tra lopera stessa e la sua storica location. Ma ancora Leonetti interviene per confutare tale tesi. Per inciso, scrive, lattuale chiesa risale alla fine del Seicento. Il quadro è stato concepito per la chiesa del 1604 che poi fu sostituta dal capolavoro di Picchiatti in cui furono sistemati sei dei quadri originali con la Deposizione di Luca Giordano al posto di quella del Baglioni. Caravaggio non ha dipinto per la attuale chiesa. Tante teste, tante sentenze. Larchitetto Bernardino Stangherlin si schiera per far rimanere in sede la tela. Non credo che sia un grosso problema se lopera si vede al Pio Monte, anzi può essere interessante questo rimando tra il Museo e il luogo di elezione dellopera. E alla proposta di una consultazione preventiva dice no la psicologa Gabriella Ferrari Bravo. Che aggiunge: Sono in totale disaccordo con i firmatari.




news

13-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news