LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Museo a Lissone. Icone del desin
Marco Mologni - Rosella Redaelli
Corriere della Sera - Milano 21/2/2019

Lissone, ex capitale del mobile, ritrova le sue origini. Sabato, al Museo di arte contemporanea, inaugurerà la collezione permanente dedicata alle icone del design.

Lissone torna alle origini. Unesposizione permanente per le icone del design

Sabato lapertura. Il sindaco: Recuperiamo la nostra storia

Lissone (Monza e Brianza). È stata la Capitale del mobile, oggi Lissone ritrova le sue origini di culla del design italiano. Se Triennale ha chiuso lesperienza espositiva alla Reggia di Monza, il Museo di Arte Contemporanea di Lissone cambia pelle e, dopo anni di attesa, arricchisce la collezione permanente con due piani dedicati alle icone del design.Nel museo, inaugurato nel 2000, in quella che era la sede dello storico mobilificio Meroni, si lavora agli ultimi dettagli per presentare la collezione permanente e la mostra Guardare la luna, non il dito che sarà inaugurata sabato alle 18.La doppia anima di questo museo spiega il direttore Alberto Zanchetta è tutta in una locandina del 1946 che abbiamo ritrovato negli archivi comunali. In quellanno nascono le settimane lissonesi con il Premio di pittura Città di Lissone e la mostra del mobile dove gli artigiani e le aziende del territorio esponevano le loro opere. Nel nuovo allestimento le grandi tele dei vincitori del Premio di pittura, tra cui Morlotti, Vedova, Fontana, Birolli, Tàpies, si confrontano con una selezione di tavole di progetto ed oggetti di design che sono entrati nelle case degli italiani dagli anni Cinquanta. Questa collezione valorizza e recupera una tradizione forte a Lissone spiega il sindaco Concetta Monguzzi . È in questo contesto del saper fare che i progetti dei designer hanno trovato realizzazione nella manualità di artigiani di straordinaria capacità.

Tra gli oltre 400 pezzi raccolti ci sono molte tavole di progetto, disegni e locandine ritrovati in archivio, mentre per gli oggetti Alberto Zanchetta ha bussato alle porte degli studi di architettura, di collezionisti privati e delle aziende del territorio. In molti hanno risposto con entusiasmo spiega Zanchetta , altri sono sicuro che ci aiuteranno in questa bella impresa. Abbiamo in mostra la sedia Fronzoni64 di AG Fronzoni, prodotta da Cappellini di Meda o lappendiabiti Stella dei Fratelli Mendini per Caimi di Nova. Alle pareti ci sono pezzi unici come una serie di disegni autografi di Amabsz, Aulenti, Ungers, Heil che con altri venti nomi del design internazionale avevano collaborato nel 1985 con gli artigiani lissonesi alla creazione di mobili e oggetti per la mostra Le affinità elettive esposta in Triennale . Un patrimonio rimasto per oltre trentanni nei cassetti e che ora vede la luce, come leliocopia a firma di Vittorio Faglia e Gualtiero Galmanini che mostra come era stato concepito inizialmente il Palazzo del Mobile. Questa collezione è un primo passo prosegue il direttore , ma stiamo studiando il modo di realizzare a Lissone un vero percorso a tappe dedicato al design e allarte del progetto, coinvolgendo anche la biblioteca del mobile che riaprirà lanno prossimo e valorizzando palazzo Terragni.

In mostra ci sono tutte le icone del design: dalle luci alle sedute, dagli oggetti per la tavola ai vasi. Strettamente legati alla storia della Brianza alcuni capolavori di artigianato come il Leggio dOrsay di Gae Aulenti, la Parola Amore di Pino Tovaglia o il Segavento di Livio e Piero Castiglioni realizzati da Pierluigi Ghianda. Tra le curiosità, una croce componibile di Iacchetti, il rosario usa e getta di Joe Velluto, labito in vinile di Cannavacciuolo e un angolo per il design dei piccoli con la macchinina Discovolante di Lissoni e la seggiola Tuttitubi di Lorenzo Damiani che ha realizzato per il museo anche due esemplari di fermaporte in marmo e legno.



news

21-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news