LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lucca. Da neuroscienze a beni culturali, bando per i dottorati a Imt
Lucca in diretta, 08/02/2019

Una laurea magistrale, un ottimo curriculum di studi, buona padronanza dell'inglese, intraprendenza, curiosità e spirito critico. Questi i requisiti per concorrere alla Scuola Imt alti studi Lucca dove nei giorni scorsi si è aperto il bando per lammissione al nuovo ciclo di dottorato di ricerca. Il corso di dottorato di quest'anno presenta due importanti novità: l'anticipo dell'uscita a gennaio e, soprattutto, la durata estesa a quattro anni. In questo modo gli allievi potranno conseguire una formazione più articolata, in linea con la struttura dei dottorati di molte Università nazionali e internazionali. Gli aspiranti allievi hanno tempo fino al 23 aprile per presentare la propria candidatura e concorrere a una delle 32 borse di studio che la scuola, una delle sei a ordinamento speciale presenti in Italia, mette a disposizione per lanno accademico 2019/20. Per essere ammessi, devono superare una selezione di livello internazionale, la cui valutazione si basa esclusivamente sul merito, quindi sul curriculum di studi, sulla lettera di intenti e la proposta di progetto che presenteranno.

"Di concerto con tutti i colleghi docenti e ricercatori, abbiamo riorganizzato il corso di dottorato secondo una formula innovativa 'Quattro meno uno' - spiega il docente Pietro Pietrini, direttore della scuola Imt - che permette agli allievi di avere un lasso di tempo più lungo da dedicare al progetto di tesi dottorale. Al contempo, viene mantenuta la possibilità di conseguire il diploma alla fine del terzo anno, così come prevede la legge. Questa duttilità del percorso risponde alle diverse esigenze degli allievi, da coloro che intendono intraprendere la carriera accademica a chi invece vuole perseguire una carriera nell'industria o nelle istituzioni pubbliche e private".
La Scuola Imt offre due programmi di dottorato, Cognitive and cultural systems, dedicato ai sistemi cognitivi e culturali, e Systems science, scienza dei sistemi. I dottorati sono articolati in quattro curricula tra loro complementari: Analisi e management dei Beni Culturali; Neuroscienze cognitive, computazionali e sociali; Informatica e ingegneria dei sistemi; Economia, reti e analisi aziendale. Una delle borse di studio del programma in System Science è finalizzata al titolo congiunto di dottorato in economia in co-tutela con la Katholieke Universiteit Leuven (Università Cattolica di Lovanio, Belgio), uno degli atenei più prestigiosi e antichi dEuropa. Oltre alla borsa di studio annuale, gli allievi hanno diritto allesenzione totale dal pagamento delle tasse di iscrizione e al vitto e alloggio nel Campus universitario della Scuola. In questi anni la Scuola Imt ha riscosso un costante interesse, con oltre 7400 domande negli ultimi tre anni. I candidati arrivano da tutto il mondo, dallEuropa come anche dallAsia, dallAfrica e dagli Usa, attratti dallofferta formativa basata su un modello multidisciplinare e integrato, nel quale le metodologie delle diverse discipline si fondono per dare vita a un sistema di ricerca innovativo e di grande qualità. Attualmente gli allievi presenti alla Scuola sono 148 e provengono da 28 paesi diversi.

https://www.luccaindiretta.it/dalla-citta/item/137186-dalle-neuroscienze-ai-beni-culturali-nuovo-dottorato-all-imt.html


news

20-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news