LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Effetto tornelli, diminuiscono i visitatori,meno incassi per vaporetti, garage, musei
F. B.
Corriere del Veneto 7/2/2019

Il calo è del 3 per cento. Scesa anche la produzione dei rifiuti. Perdita di diversi milioni

VENEZIA I passeggeri hanno continuato ad aumentare fino a maggio, poi allimprovviso la frenata. Forse i tornelli, forse l'immagine (sbagliata) di una città chiusa, fatto sta che da giugno i visitatori hanno cominciato a calare. Daccordo, il 2017 è stato lanno record del turismo anche a Venezia, ma i numeri finali fanno sospettare che il solo effetto annuncio ha bloccato quella che sembrava una crescita infinita e inarrestabile dei turisti in centro storico. Non è un caso come ha sottolineato il sindaco Luigi Brugnaro lunedì alla presentazione del contributo di accesso che i passeggeri dei vaporetti sono diminuiti, ma anche le auto che hanno sostato al garage comunale, i visitatori dei musei e perfino i rifiuti raccolti sono stati meno dellanno precedente. Ma oggi puntiamo sulla qualità, vogliamo dimostrare che Venezia è una città viva, ha spiegato Brugnaro spiegando i motivi che hanno spinto Ca Farsetti a chiedere con insistenza al governo il contributo di accesso. Adesso finalmente avremmo numeri veri, ha continuato il sindaco. Perché al di là di quello che si ipotizza da tempo 30 milioni di visitatori allanno in realtà nessuno sa davvero quanti siano i turisti che visitino Venezia.

E se i servizi, per il primo anno dopo una vita, hanno visto una flessione, significa che nel 2018 ci sono state meno persone che hanno visitato Venezia. Se ne è accorta soprattutto Avm/Actv che gestisce il trasporto pubblico e che ha registrato una flessione media del tre cento sia sui singoli biglietti turistici da 7 euro e mezzo sia sui giornalieri (24 ore). Quasi 150 mila in meno che portano una perdita complessiva di oltre un milione di euro, a cui si deve sommare la riduzione delle auto che hanno sostato allautorimessa comunale (quasi 150 mila euro in meno). Inevitabile in questa situazione per lazienda chiudere con qualche milione in meno, ma il contraccolpo legato allinstallazione dei tornelli era stato messo in preventivo da Ca Farsetti, che non esclude unulteriore frenata con il contributo di sbarco. Anche i musei Civici infatti hanno chiuso il 2018 con una flessione (dell1,7 per cento) facendo registrare complessivamente oltre due milioni e 270 mila visitatori, che sfiorano i due milioni e mezzo se si aggiungono le mostre temporanee. Il calo, seppur lieve, ha toccato maggiormente i musei dellarea marciana mentre ad esempio Ca Rezzonico e il museo del Vetro hanno fatto segnare incrementi.

E se il contributo di accesso dovrà servire per ridurre la bolletta della Tari di veneziani e imprese (Già abbiamo introdotto sconti per il 2019 grazie alla tassa di soggiorno, nel 2020 continueremo ad abbassare le tariffe con gli introiti del ticket , ha spiegato lassessore al Bilancio Michele Zuin) il freno dei turisti ha ridotto il lavoro degli spazzini. I rifiuti raccolti in centro storico (comprese le isole di Murano e Burano) infatti e tornato ad essere inferiore ai numeri del 2016 registrando quasi duemila tonnellate in meno (il tre per cento) rispetto allo scorso anno, record di sempre: 53.497 tonnellate contro le 55.186 del 2018. Praticamente due chili e mezzo di rifiuti prodotti da ogni veneziano, quasi il doppio rispetto alla media del Veneto (1,7 se si considera tutto il comune). Ma è chiaro che questo è lo scotto da pagare per essere una città turistica, a cui però va aggiunto lextra-costo che continua a ripetere il sindaco Luigi Brugnaro di trenta milioni di euro per la sola raccolta e gestione dei rifiuti, che arriva a 41 se si aggiungono anche gli altri servizi. La raccolta differenziata in centro storico ha raggiunto il 30 per cento (contro il 27 dellanno precedente): non certo i livelli della terraferma, ma non cè lorganico mentre ci sono i tanti esercizi pubblici che, nonostante gli inviti ripetuti di Veritas, continuano a non differenziare.




news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news