LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Ticket, quale impatto? Il Cnr: Cambia poco. Il Ciset: Comunque utile
Mo.Zi.
Corriere del Veneto 6/2/2019

VENEZIA. Utile ma non risolutiva. Secondo gli esperti, limposta di sbarco che debutterà a maggio a Venezia è un tassello di una strategia più complessa da mettere in campo per combattere lAirification, neologismo che indica lo spopolamento dei centri storici delle città darte per leffetto congiunto dei voli low cost e delle affittanze turistiche su Airbnb.

Il termine compare nel nuovo rapporto sul turismo realizzato dallIstituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo del Cnr e che sarà presentato il 10febbraio alla Bit di Milano. Lo sviluppo incontrollato del turismo è uno dei temi centrali della tavola rotonda che abbiamo organizzato in occasione della presentazione del rapporto spiega Alfonso Morvillo, direttore dellIstituto - E limposta di sbarco è un espediente che da solo non è efficace. Bisogna definire una strategia più ampia a livello nazionale e locale perché la politica dei prezzi non è un deterrente efficace: ovviamente la tassa di sbarco scoraggia ma alla fine dieci euro non è una cifra così inarrivabile e le logiche che inducono un turista a scegliere una meta non sono indotte solo dal costo.

Per stabilire il preciso impatto del contributo sarà necessario effettuare una ricerca sullelasticità della domanda rispetto al prezzo. La domanda che bisogna porsi è: quanta ricchezza portato i turisti al luogo che visitano? - chiede Morvillo Noi ce la siamo fatta e la nostra ricerca Quantità vs Qualità dice che il valore aggiunto è molto limitato. E sicuramente non vale il prezzo della modificazione dei centri storici.

Un problema che la tassa di sbarco non può risolvere, né il blocco alle nuove trasformazioni turistiche deciso dal Comune risarcisce la città di quanto le è stato tolto. E molto le viene tolto in ogni giorno di piena di escursionisti. Credo che il contributo di sbarco possa migliorare la qualità del turismo riflette Mara Manente, responsabile del centro studi veneto sul turismo Ciset Alcuni studi mostrano che cè disaffezione nei confronti di Venezia a causa della congestione e non a caso la tassa di sbarco è stata introdotta da tempo nelle isole, altri luoghi delicati a rischio congestione.

Ischia, lElba, in Sardegna. La modularità della tassa veneziana è lelemento di novità. Non tutti possono spostare la visita dai giorni in cui si paga 10 euro a quelli in cui se ne pagano tre e permettersi di fare le vacanze quando vogliono ricorda Manente . A Venezia la tassa di sbarco realizza una misura di equità tra chi pernotta e paga la tassa di soggiorno e chi arriva per un giorno e finora non ha mai pagato niente. Ma può migliorare la qualità della visita, portando vantaggi in termini di visitatori.

Vale a dire un pubblico più selezionato, esigente e rispettoso.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news