LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Villa medicea di Careggi, Barni: Primo lotto già concluso, il resto si farà
AgCult 2/2/2019

La vicepresidente replica al consigliere regionale Marcheschi che ha lanciato un appello allattore Lino Banfi affinché si prenda a cuore il destino delledificio.

La Regione Toscana non abbandona la Villa medicea di Careggi, famosa perché lì è nato ed è morto nel Quattrocento Lorenzo il Magnifico, dal 2013 patrimonio mondiale Unesco. Una parte dei lavori sono già stati realizzati. Il resto si farà: cè già un progetto definitivo. Lo dichiara la vice presidente ed assessore alla cultura della Toscana, Monica Barni, replicando al consigliere regionale Paolo Marcheschi (Fdi). Certo aggiunge se il Governo e il Parlamento non avesse ridotto negli ultimi anni risorse ma soprattutto capacità di spesa alle Regioni, avremmo potuto fare molto prima.

Il consigliere regionale di Fratelli dItalia ha lanciato un appello allattore Lino Banfi, recentemente nominato membro della commissione italiana delUnesco, affinché si prenda a cuore il destino delledificio. La proprietà della villa, che sorge a Firenze, è della Regione Toscana, che ha deciso di utilizzare per il suo restauro risorse europee del Por Fesr- 2014-2020.

Se Marcheschi si fosse informato prima, avremmo potuto spiegargli la situazione evitando di rivolgersi a Lino Banfi risponde Barni. Il progetto complessivo prevede il recupero della piena fruibilità del corpo principale della villa ed è articolato in più lotti. Il primo prosegue ancora la vice presidente ed assessore alla cultura è già stato realizzato e riguarda il recupero del tetto e delle facciate. E servito per bloccare lazione del tempo e delle intemperie.

Il secondo lotto spiega Barni -, finanziato con circa 5.7 milioni di risorse Fesr 2014-20, riguarda il restauro degli interni della villa e il completo rifacimento degli impianti. Il progetto esecutivo, elaborato in collaborazione con la Soprintendenza, sarà ultimato entro marzo e prevediamo di emanare il bando per laffidam ento dei lavori a giugno, in modo da poter aggiudicare la gara entro la fine dellanno. Nel frattempo conclude lassessore la giunta regionale ha stanziato 650 mila euro di risorse Fsc per il restauro della limonaia, i cui lavori potranno partire in parallelo a quelli di restauro della villa. Lidea è di fare della villa e del suo parco non solo uno spazio espositivo, ma un luogo aperto alla cittadinanza, nel rispetto di quanto previsto dal Piano di gestione UNESCO.

https://agcult.it/2019/02/02/villa-medicea-di-careggi-barni-primo-lotto-gia-concluso-il-resto-si-fara/


news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news