LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il Turismo bistrattato
Cesare de Seta
Repubblica, 18/01/2019

Il turismo costituisce uno dei fattori positivi della languente economia del Paese che si avvia, a giudicare dai più recenti dati, a una preoccupante recessione. I motivi per cui il turismo è un fattore di sviluppo economico sono tanti.
Pochi Paesi al mondo sono in condizione di offrire unofferta così ricca e qualificata ad una sempre più crescente domanda.
È largamente noto che in tutto il mondo, a cominciare dagli Stati Uniti ma anche nei Paesi dellUe e dellestremo Oriente con lemergente gigante cinese, è in forte crescita quella fetta di popolazione capace di apprezzare le nostre città, il nostro patrimonio storico- artistico e archeologico.
La crescita scolare a scala mondiale, e dunque, laffinarsi della domanda, fa sì che il nostro Paese possa guadagnare punti nella distribuzione del turismo. Ma Spagna e Grecia fanno assai meglio di noi già da parecchi anni. Perché lItalia risalga la china sarebbe necessario che si approntasse una strategia idonea per incrementare questo flusso di denaro fresco e questo, per ragioni che sono sotto gli occhi di tutti, non accade.
Città privilegiate quali Venezia, Roma, Firenze o Napoli sono piagate da infiniti malanni strutturali che vanno dalla carenza di personale nella gestione del patrimonio di beni di cui sono ricche, alla disordinata capacità di creare attività stagionali capaci di richiamare flusso turistico.
I governi Renzi e Gentiloni avevano accorpato il ministero del Turismo a quello dei Beni culturali: non fu per la verità una scelta del tutto felice, perché il ministero del Turismo, quantunque traballante e assai poco efficiente, andava certamente riformato, ma non accorpato ai Beni culturali con il quale ha stretti punti di contatto.
Ma una cosa è la necessaria riforma, altra è lazzeramento del ministero del Turismo. Al rimedio si è preferito il secco danno: infatti dal 1 gennaio le competenze del Turismo sono state accorpate al ministero delle Politiche agricole e forestali. È stato il ministro leghista Centinaio ad avere questa bella idea.
In un anno lunico risultato conseguito dal ministro per il Dipartimento del turismo è stata la proroga delle concessioni demaniali marittime: un ben magro bilancio per il rilancio e il sostegno della politica turistica.
Tale bilancio deludente ci dice come il governo Conte ha in cima ai suoi pensieri il turismo e i beni culturali. E dire che il 28 dicembre il Consiglio di Stato aveva sonoramente bocciato questo trasferimento con una serie di rilievi formali: in primo luogo manca lindispensabile bollinatura della Ragioneria generale dello Stato.
Quanto ai contenuti, per i giudici di Palazzo Spada il Dipartimento del turismo è stato trasferito con un quasi copia e incolla dalluno allaltro ministero. Nel parere si scrive che il turismo non può essere riguardato come funzione ancillare di altre funzioni statali, siano esse quelle riguardanti i beni culturali siano quelle riguardanti lagricoltura, lalimentazione e le foreste ma semmai come legante di un coordinamento complesso tra tutte le forme di presentazione e di produzione del territorio italiano nella loro potenzialità di fruizione turistica .
Eppure il New York Times nella redigere la prestigiosa selezione dei 52 Place to Go pone la Puglia al 18esimo posto e la Liguria al 25esimo. Per non dire dei siti prestigiosi che lItalia offre con la lista del Patrimonio dellUmanità dellUnesco.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news