LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

In piazza Duomo solo tavoli e sedie, il Tar dà ragione al Comune di Firenze sul piano dehors
Carmela Adinolfi
La Nazione - Firenze 12/1/2019

Il provvedimento, approvato a dicembre 2017, prevede strutture più leggere e regolamenta strade e luoghi simbolo del centro storico. Rigettato il ricorso di cinque esercenti.

Sì a tavoli e sedie, no alle pedane. In piazza Duomo a Firenze, e in altri punti del centro storico, la rivoluzione dehors del Comune può continuare. Il Tar della Toscana ha dato ragione all'amministrazione locale, che a dicembre 2017 aveva approvato un piano ad hoc per regolamentare la presenza dei dehors in piazze e strade simbolo del centro. I giudici hanno rigettato i cinque ricorsi presentati da tre esercenti di piazza Duomo e due di via dei Renai ritenendo il piano legittimo e "ragionevoli'" le scelte adottate. "Le bellezze di piazza Duomo meritano di essere godute a pieno da tutti e siamo soddisfatti che il Tar abbia ritenuto equilibrate e ragionevoli le scelte del piano", ha commentato l'assessora allo Sviluppo economico Cecilia Del Re. "Siamo riusciti a bilanciare i vari interessi in gioco, che in questo caso erano quelli della tutela del patrimonio culturale, della libera fruizione del suolo pubblico e l'attività economica privata: siamo riusciti a tenere tutto insieme". Ora bar e ristoranti dovranno adeguarsi entro marzo 2020 alla nuova tipologia prevista.

Il nuovo piano voluto dal Comune impone che la superficie complessiva di dehors non possa superare i quattrodicimila metri quadri in centro e seimila fuori. E, per esempio, che in piazza Duomo, stretta tra la basilica di Santa Maria del Fiore e il Battistero, tutti i locali si attrezzino solo con tavoli e sedie eliminando pedana e ombrellone. Mentre per via dei Renai, strada sempre del centro storico, i negozi dovranno dire addio alla copertura fissa e passare a una più leggera che include pedana e ombrellone. Ad oggi in tutta l'area Unesco sono circa 700 i dehors, 200 quelli nell'area non Unesco.

Due giorni fa Palazzo Vecchio aveva incassato un altro parere positivo dal Tar. Il tribunale, in quel caso, si era espresso a favore dell'ordinanza anti slot che stabilisce che le sale chiudano alle 18 tutti i giorni, mentre le slot devono essere completamente spente dalle 13 alle 19 negli altri esercizi autorizzati: bar, ristoranti, alberghi, rivendite di tabacchi, esercizi commerciali, agenzie di scommesse, sale bingo. In caso di violazione sono previste sanzioni, e sospensione dell'attività in caso di recidiva.

https://firenze.repubblica.it/cronaca/2019/01/12/news/dehors_piazza_duomo_firenze-216410586/?ref=RHPPBT-BH-I0-C4-P10-S1.4-T1


news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news