LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOrino. Piacciono i Musei Reali, fatica Palazzo Madama
Corriere della Sera - Torino 3/1/2019

Numeri positivi al Mao che torna sopra quota 100 mila, in aumento il pubblico alla Gam

Nei musei torinesi è tempo di bilanci. Con il Museo Egizio che ha smesso di crescere (la flessione rispetto al 2017 è dello 0,2 per cento) e la Reggia di Venaria che perde colpi (sono stati staccati 82.587 biglietti in meno), per fortuna cè anche qualcuno che può permettersi di festeggiare.

È il caso dei Musei Reali, che hanno chiuso il 2018 con 461.250 visitatori. Ovvero, il 27,82 per cento in più rispetto allanno precedente. Una crescita costante, quella registrata dalle parti di Palazzo Reale, fin dallavvio del progetto ministeriale che ha concesso una maggiore autonomia ai musei statali. Basti pensare che alla fine del 2015 i visitatori erano 307.350: in tre anni lincremento è stato quindi del 50,07 per cento.

Più complicata la situazione della Fondazione Torino Musei. In generale, il dato appare positivo: il 2018 si è chiuso infatti con un aumento dell8,5 per cento di pubblico. Nel 2017 i visitatori furono 467.353 nei tre musei Gam, Palazzo Madama-Museo Civico dArte antica e Mao-Museo dArte Orientale. In realtà a quellepoca le sedi della Fondazione erano quattro: cera ancora il Borgo medievale, poi tornato al Comune a partire dal mese di aprile del 2018. Ironia della sorte, nel 2017 era stato lunico a registrare un incremento nel numero dei visitatori.

I tre rimasti, questa volta, sono riusciti nel complesso a staccare qualche biglietto in più. Ma non è andata bene per tutti. Palazzo Madama nel 2018 è stato visitato infatti da 211.177 persone, ben 17.227 in meno rispetto allanno precedente (per non parlare del 2016, quando erano stati 310 mila).

Va meglio alla Gam, che archivia il 2018 con 187.736 visitatori, nonostante per alcuni mesi siano rimaste chiuse al pubblico le sale riservate alle collezioni dellOttocento. Nel 2017 le presenze erano state solo 145.549, un vero tracollo rispetto alle 247 mila del 2016. Insomma, se un miglioramento cè stato, resta comunque ancora ben lontano il traguardo dei 372 mila visitatori raggiunto nel 2015. Lanno della grande mostra di Monet. Infine, il Mao. A due mesi dalladdio alle sale di via San Domenico, lormai ex direttore Marco Biscione incassa un grande risultato: il museo nel 2018 è riuscito infatti a raggiungere i 108.449 visitatori. Lanno prima erano stati poco più di 93 mila.

Manca invece ancora lufficialità, attesa per oggi, circa i risultati del Museo del Cinema, che da giugno ha un nuovo presidente, Sergio Toffetti (ma resta ancora senza direttore). Anche in questo caso, secondo indiscrezioni, il segno potrebbe essere negativo.



news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news