LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

IMMOBILI PUBBLICI Il riassetto azionario premia Sopaf
17-08-2005 IL SOLE 24 ORE FINANZA E MERCATI


L'ingresso nel capitale dei Magnoni e di Pellicioli alimenta un rialzo del 200%


Tornano performance da capogiro a Piazza Affari. Semplici speculazioni di Borsa o qualcosa di pi? Sullistinomilanese (+9,38% dall'inizio dell'anno) alcuni titoli hanno evidenziato nei primi otto mesi del 2005 guadagni elevati. Singoli titoli che si stanno mettendo in luce con le loro performance (vedi tabella) legata spesso a operazioni straordinarie. Comincia oggi il racconto delle storie dei maggiori rialzi.


MILANO - Il 2005 l'anno della riscossa per Sopaf . Il titolo, nel 2004 in calo di oltre il 50%, ad oggi il migliore del listino con un rialzo di circa il 200% a quota 0,68 euro per azione.
Partita in sordina, Sopaf soffriva i risultati deludenti, che hanno portato l'assemblea a votare la riduzione del capitale sociale per perdite. In gennaio Trevi Immobiliare Finanziaria ha ceduto il 12,1% a VenFin, salita cos sopra il 44%. Peraltro l'unica partecipazione che faceva capo alla societ era quella in Coronet (60%). Presente poco glorioso per Sopaf che in vent'anni aveva acquisito e ceduto oltre cento partecipazioni, tra le quali Castelgarden, Levissima, Pasfin Securities Sim, Nova Surgelati, K-Way e Superga.
Sono i Magnoni a salvare la societ dall'oblio sul listino. A febbraio l'annuncio dell'accordo fra la VenFin di Jody Vender e la Acquablu di Giorgio Magnoni, socio di maggioranza di Lm Etve. L'intesa prevede l'integrazione di Sopaf e Lm Etve, al termine della quale a Magnoni va una quota del 30% circa, mentre nell'azionariato fanno il loro ingresso anche il numero uno di Lehman Brothers Ruggero Magnoni, Aldo Magnoni, Ramius Capital Group oltre a Lorenzo Pellicioli. La VenFin scende cos al 4,9 per cento.
Basta l'annuncio a galvanizzare il mercato che tra met febbraio e met marzo fa guadagnare al titolo il 180%. A piacere agli investitori anche la dote di partecipazioni di Lm Etve: la quota in Immsi-Piaggio, in Meliorbanca (poi dismessa), in Polis Sgr, in Cartesio Sgr, in Delta e in Tuono. A questo va sommata la rete di rapporti italiani e internazionali che Giorgio Magnoni e i fratelli possono vantare.
La nuova Sopaf si presenta ben presto al mercato con una serie di operazioni. In luglio la societ si aggiudica 450 quote del fondo chiuso Fip, Fondo Immobili Pubblici del ministero dell'Economia, per 57 milioni. Sopaf inizia poi il disimpegno in Coronet cedendone il 30% per 9 milioni. Nell'ambito della nuova identit della societ, che a detta di Giorgio Magnoni dovrebbe diventare un hedge fund quotato in Borsa, viene siglato l'accordo con l'hedge fund statunitense di Daniel Zwiern per la creazione di una joint venture. Un'ultima spinta alle azioni venuta poi dall'annuncio della partecipazione di Sopaf nel fondo di turnaround industriale e finanziario promosso da Carlo De Benedetti. Il mercato resta in attesa delle prossime mosse.
MO.D.




news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news