LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ustica, la sorpresa arriva dai fondali. Scoperta un'antica nave romana
Ignazio Marchese
Giornale di Sicilia Palermo 28-AGO-2005

USTICA - Una nave romana stata trovata nei fondali del porto di Ustica nel corso delle lezioni di archeologia e scienze subacquee organizzate dalla rivista Archeologia Viva. Grossi pezzi dell'imbarcazione individuata nel fondale della Cala Santa Maria si trovano tra i 25 e 35 metri. Sono stati individuati nel corso di diverse lezioni di archeologia subacquea tenute dalla rivista in collaborazione con la Soprintendenza di Palermo e con le Universit di Foggia e Palermo.
Lo scorso anno le ricerche hanno interessato la zona del porto. Quest'anno ci si spostati sulla sponda destra del porto. Qui avvenuto il ritrovamento. Stiamo recuperando i pezzi e li stiamo catalogando per poter individuare con esattezza il periodo storico della nave - afferma Piero Pruneti direttore della rivista "Archeologia Viva" - Al momento l'unica cosa certa che si tratti di una nave romana probabilmente del primo secolo avanti Cristo. Ma si tratta al momento solo di ipotesi. Successivamente, potremo essere pi precisi. Per i sessanta partecipanti alla quattordicesima edizione delle lezioni di archeologia e scienze subacquee un'esperienza davvero unica visto che avranno la possibilit di scandagliare i fondali del porto di Ustica alla ricerca di altri navi puniche e romane che per secoli hanno trovato riparo nell'insenatura naturale dell'isola.
L'isola, dal IV secolo avanti Cristo al V secolo dopo Cristo, ha rappresentato un punto di approdo per le rotte commerciali tra l'Africa e Roma. Il suo porto naturale ha rappresentato per migliaia di imbarcazioni una naturale sosta nel lungo viaggio con il quale si portava il grano coltivato a Tunisi e in altre regioni africane a Roma - aggiunge Piero Pruneti - Questo ce lo dicono oltre il ritrovamento della nave, i tanti reperti, vasellame e anfore, che sono stati gi ritrovati nel fondale di Cala Santa Maria. Reperti che non dovranno essere recuperati e trasportati all'interno di un museo. Ma potranno e dovranno restare in mare catalogati e utilizzati per un percorso subacqueo. Che l'isola fosse meta stabile dei romani non una novit. L'ultima testimonianza stata la scoperta fatta
10 scorso anno dalla Soprintendenza nel corso dei lavori per la centrale fotovoltaica. Quando bastato scavare per fare affiorare una villa romana - afferma il sindaco Aldo Messina -. Una costruzione, probabilmente del Vsecolo dopo Cristo che solo l'ultimo esempio di quanto sia ricca di storia l'isola di Ustica. Per questo anche quest'anno abbiamo sostenuto l'iniziativa di "Archeologia Viva", certi che dall'ambiente e dalla cultura passa lo sviluppo dell'isola.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news