LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

"I maxitabelloni offendono l'arte". Dopo la denuncia di Soprintendenza e vigili, anche il responsabile del Polo mussale napoletano accusa il Comune
Eleonora Bertolotto
la Repubblica - cronaca Napoli, 28-AGO-2005






UN'OSCENIT. Mentre Enrico Guglielmo promette una linea di estremo rigore contro i tabelloni che deturpano il paesaggio e la Procura esamina la doppia denuncia presentata contro il Comune, scendono sul piede di guerra altri soprintendenti ed ex soprintendenti, "indignati" per una cartellonistica - parola di Nicola Spinosa - che non rispetta nulla, guasta mentre pretende di informare o, peggio, di abbellire. E, di fronte alla prospettiva che altri mille "tabellini" (ma non dovevano essere complessivamente poche centinaia?) fioriscano lungo le strade, promettono battaglia anche le circoscrizioni.
Un'oscenit che non risulta meno oscena solo perch si aggiunge a tante altre - scatta Spinosa, responsabile del Polo museale napoletano -. E non si tratta solo dei totem e dei nuovi cartelloni. Tutta la segnaletica di Napoli vergognosa. In una citt d'arte dovrebbe essere ridotta all'essenziale, discreta. Invece sembra fatta apposta per deturpare monumenti come il Maschio Angioino, come Palazzo Reale, come
il San Carlo. Non si tratta solo di aver violato il "codice Urbani", ignorando che non si pu fare il bello e il cattivo tempo nelle zone vincolate. Per Spinosa, in una citt monumentale la cartellonistica, semplicemente, non dovrebbe esserci. C' perch il Comune pensa solo ad intascare. E, se qualche attenuante si deve riconoscere (Sappiamo bene che si trova in una situazione finanziaria disastrosa), tuttavia dovrebbe trovare altre opportunit, organizzarsi meglio con gli alberghi, la viabilit, i ristoranti. Cos si costruisce una citt turistica, non certo i cartelloni.
Per Mario De Cunzo, gi soprintendente ai Beni ambientali e architettonici, oggi spesso in prima linea con Alda Croce nelle battaglie per la difesa del patrimonio culturale partenopeo, i totem e i tabelloni rappresentano un paradosso: vogliono pubblicizzare Napoli togliendole la visuale. E se i peggiori sono sicuramente quelli pi grandi, davvero sgradevoli, anche i piccoli sembrano messi qua e l senza criterio. Che il Comune poi si arroghi il diritto di piazzarli in zone vincolate senza avvertire la Soprintendenza, dice, un inedito: A mia memoria non mai accaduto che si operasse senza coordinamento. Anche se ricordo almeno un caso in cui furono rimossi coercitivamente alcuni cartelloni piazzati davanti alla Chiesa di San Ferdinando. Allora procedettero gli operai della Soprintendenza per semplice disposizione del prefetto. A differenza che per i privati, ai quali consentito il ricorso al Tar, per i tabelloni l'intervento pu essere diretto.
Come mai, nell'incrociarsi di denunce e di proteste, si tardi tanto ad agire difficile capirlo. Le strade, ancora oggi, potrebbero essere due: la rimozione operata direttamente dalla Soprintendenza o la rimozione disposta, su sollecito della Soprintendenza, dal Comune. Nel caso in questione sembra prevalere la terza via: la battaglia tutta cartacea e i tabelloni incriminati restano al loro posto.
Meno male che la crisi del turismo internazionale aiuta, e Napoli senza troppo sforzo rientra tra le rotte che quest'anno hanno intercettato gli stranieri. Lo dice l'assessore comunale Luca Esposito, che, forte dell'intramontabile successo di san Gennaro, candida la citt a sede della Borsa del turismo religioso la prossima primavera, auspica la creazione di una cabina di regia per coordinare gli interventi in materia di turismo e annuncia che a settembre una delegazione di giornalisti statunitensi parteciper a un "educational tour" per ammirare le bellezze locali. Se li porter o no a vedere i totem non dato sapere: alla parola "tabelloni pubblicitari" la linea cade e l'assessore in vacanza risulta introvabile. Benedetto cellulare.



news

14-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 14 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news