LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La strana storia dei sigilli bizantini sotto sequestro da vent'anni
Giampaolo Meli (culture@gds.sm)
Giornale di Sardegna 29-AGO-2005

Il mistero dei sigilli bizantini: quello che potrebbe essere il titolo del quarto episodio della, saga di Indiana Jones, in realt l'ultimo "archeogiallo" ambientato nel Sinis. Dopo i Giganti di Monti Prama, infatti, oltre 50 sigilli in piombo risalenti all'epoca pre-giudicale ritrovati a Cabras dal 1988 ad oggi, sembrano scomparsi nel nulla. A lanciare il grido d'allarme il sindaco di Cabras Efisio Trineas, che ha deciso di vestire i panni dell'eroe creato da Steven Spielberg per smascherare i colpevoli di tanta imperizia. Sono quasi 20 anni - spiega Trineas - che la Sovrintendenza ai Beni Archeologici di Cagliari e l'Antiquarium Arborense di Oristano, sono entrati in possesso di questi reperti e li custodiscono con il solito inspiegabile riserbo negli anfratti pi sperduti dei loro musei. Dove sono finiti tutti i sigilli?. Un film gi visto, con i soliti immancabili protagonisti, e il classico flashback che ci
riporta indietro nel tempo di quasi 20 anni: la primavera del 1988, quando i Carabinieri di Oristano irrompono nell'abitazione di Giovanni Pinna, impiegato cabrarese nell'Archivio di Stato della citt di Eleonora; qui gli agenti trovano centinaia di reperti archeologici trafugati dal Pinna nei terreni agricoli della localit di San Giorgio. Una passione febbrile quella del Pinna per l'archeologia, che da allora decide di mettere le sue innate doti di ricercatore al servizio dello Stato. Dal 1988 fino al 1996, centinaia di reperti ritrovati dall'aspirante archeologo si aggiungono agli altri sequestrati; e tra questi, anche numerosi sigilli d'epoca bizantina, che l'attuale direttore dell'Antiquarium Arborense Momo Zucca defin eccezionali, perch mai rinvenuti in numero cos alto e perch potrebbero ribaltare i dati storici attuali in relazione ad un'antica sede arcivescovile a Tharros, mai attestata finora, da alcun tipo di documento. Alcuni di questi sigilli sarebbero addirittura una preziosa, testimonianza degli antichi rapporti tra la Sardegna e la
cultura islamica. Scomparsi, nascosti o dimenticati? Questa la domanda di Trineas. A far luce sul mistero a distanza di anni ancora Momo Zucca: Dopo il sequestro effettuato nell'abitazione di Giovanni Pinna - spiega Zucca - la questura di Oristano mi nomin custode giudiziale dei reperti confiscati; il fatto che finora, non sia mai stato ordinato il dissequestro del materiale ci preclude la possibilit di utilizzare i reperti per esposizioni. I pezzi consegnatimi direttamente dal Pinna invece sono stati messi a disposizione della Sovrintendenza, e se ancora non sono stati valorizzati a dovere solo perch mancano i mezzi necessari. I sigilli non sono andati perduti. Il problema che invece delle nobili vetrine di un museo, a custodirli sono comunque gli austeri magazzini dell'Antiquarium. La situazione -prosegue Zucca - non si sbloccher, se le istituzioni interessate non troveranno presto un'unit di intenti per mettere in piedi una rete museale organica, che coinvolga tutta la regione. I sigilli come molti altri numerosi reperti verrebbero esposti in un Museo della Sardegna Giudicale, che avrebbe sede ad Oristano. Un'idea che difficilmente sar sposata da sindaci come Efisio Trineas, deciso a riportare i tesori di Cabras nel territorio d'origine.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news