LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIVORNO - Archeologia. Scoperta una peschiera romana del I secolo d.C. al Gabbiano
di Giulia Bellaveglia
domenica 18 novembre 2018 IL TIRRENO

L'archeologa subacquea Federica Mazza: "Probabile che questo manufatto appartenesse ad un porto e fosse utilizzato per conservare il pesce appena pescato"


Nonostante la nostra città risalga allepoca dei Medici, e quindi al XVI secolo, il territorio, come dimostrano alcuni reperti, era frequentato sin da epoche remote. Unulteriore conferma arriva dal ritrovamento di una peschiera romana risalente al I secolo d.C. (nelle foto in pagina) sul fondo del mare nelle vicinanze della spiaggetta del Gabbiano.
A raccontarci di questa splendida scoperta è Federica Mazza, nostra concittadina e archeologa subacquea. La peschiera era un impianto di piscicoltura molto utilizzato dagli antichi romani spiega Mazza a Quilivorno.it e serviva per conservare il pesce appena pescato in vasche artificiali, in modo da mantenerlo in vita fino alla consumazione, oppure per conservarlo tramite il processo di salagione.
La nostra concittadina è occupata da diversi anni nello studio dei resti archeologici presenti nella nostra città, tanto che i reperti studiati sono stati oggetto di una tesi per la scuola di specializzazione in beni archeologici.
Le peschiere di grandi dimensioni e molto decorate erano spesso annesse ad una villa, poiché contribuivano ad aumentarne la magnificenza, ma quella trovata in questo caso è di piccole dimensioni e senza decorazioni perché molto probabilmente apparteneva ad un porto racconta larcheologa Ciò che conferma lipotesi che nella nostra città ci fosse effettivamente un approdo è il fatto che il Rio Ardenza era navigabile in alcuni tratti con piccole imbarcazioni e che non molto distante dal Gabbiano è stato ritrovato un sito che probabilmente era una fornace per la costruzione delle anfore, ma non essendo ancora stato scavato, non possiamo averne la certezza assoluta.
Il fatto che la peschiera sia presente sul fondale del mare conclude larcheologa ci dà la certezza che non si tratti di un reperto storico relativamente giovane, ma di uno molto antico, infatti, dal I secolo d.C. ad oggi il livello del mare si è alzato di circa un metro e mezzo. La possibile presenza di una fornace per costruire anfore vicino al mare, infine, non esclude lipotesi che il territorio della nostra città fosse in tempi passati una zona industriale molto funzionale.



news

15-02-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 febbraio 2019

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

Archivio news